Madame X | David Lowell Rich (1966)

Uno degli ultimi grandi canti del cigno del mèlo classico. Storia totalmente assurda, resa credibile proprio perché si gioca in un genere al di là del bene e del male. Chi se ne frega se la regia è di routine, se tutto il film non sta in piedi proprio alla sua base narrativa, se c’è ogni tipo di esasperazione. Madame X, con il suo turbinio di tradimenti e redenzioni, crudeltà e peregrinazioni, è uno splendido apologo della illogicità del melodramma hollywoodiano.

Soap opera di gran lusso, costata parecchio e molto redditizia, con una Lana Turner in un ruolo che vale una vita: «sei solo una cassiera: dovevi restare dall’altro lato del bancone», la umilia la suocera, una maestosa Constance Bennett all’ultima interpretazioni. Ultimi venti minuti spettacolari, tra inganni, bugie, omissioni, condanne, malattie, paure e chi più ne ha più ne metta. Un film estremo, sostanzialmente divertente.

MADAME X (U.S.A., 1966) di David Lowell Rich, con Lana Turner, John Forsythe, Ricardo Montalbán, Constance Bennett, Burgess Meredith, Keir Dullea. Mélo. ***

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...