Dimenticare Palermo | Francesco Rosi (1990)

Liberalizzare la droga come unica via per stroncare il mercato di Cosa Nostra. Parte da questo presupposto il libro da cui Francesco Rosi ha tratto questo discutibilissimo film. Regista amatissimo all’estero – forse più che in Italia – e a dir poco fondamentale per la coscienza critica di questo assurdo Paese, Rosi – assistito in sede di sceneggiatura dall’inconcepibile coppia formata da Gore Vidal e Tonino Guerra – dirige un film squilibrato che risente sia di difetti di forma che di problemi che stanno proprio nel manico (cioè le lacune di sceneggiatura).

La storia vede al centro il viaggio in Sicilia di un rampante aspirante sindaco siculo-americano di New York che propone nel suo programma elettorale la questione della droga di cui sopra. Se la parte americana curata da Vidal si può definire potabile, registrandosi come un prodotto tutto sommato innocuo, molto anniottanta, con il pregio della mancanza di retorica e la diffidenza nei confronti dei classici luoghi comuni americani, è la parte siciliana scritta da Guerra a far mettere le mani nei capelli per accumulo di banalità, ampollosità e folklore turistico, con la ciliegina sulla torta della festa di Santa Rosalia.

Risultati immagini per DIMENTICARE PALERMO ROSI

Il tema mafioso, tra l’altro, nonostante assuma qui connotati particolari legati alla sua dimensione economica, è stato già sviluppato assai meglio dallo stesso regista. Arrivato dopo altre due grosse produzioni internazionali (Carmen e Cronaca di una morte annunciata), Dimenticare Palermo, nella sua convenzionalità e anche nei suoi ammirevoli rischi, è un film che non aggiunge nulla alla carriera di Rosi. Oggi, forse non avendo più gli strumenti per ciò che vorrebbe dire (e che altro vuoi dire dopo La tregua tratto da Primo Levi, film sbagliato ma certamente conturbante), si è ritirato in teatro, dove attraverso Eduardo cerca di capire ancora qualcosa sul giuoco della vita.

DIMENTICARE PALERMO (Italia-Francia, 1990) di Francesco Rosi, con James Belushi, Mimi Rogers, Joss Ackland, Vittorio Gassman, Philippe Noiret, Carolina Rosi. Drammatico. * ½

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...