Bianco, rosso e… | Alberto Lattuada (1972)

Risultati immagini per BIANCO ROSSO E LORENSophia Loren vestita da suora è poco credibile di per sé. Ma, si sa, un’attrice prima o poi si ritrova a dover fare i conti con il ruolo della religiosa, quasi fosse una tappa dovuta. Curioso, poi, pensare che l’anno prima aveva costretto il timido pretino Marcello Mastroianni a chiedere la dispensa pur di sposarla (ma non si combinò niente) ne La moglie del prete.

Dopo un prologo tragico con una torretta che va fuoco, la diva (che si chiama Suor Germana, anticipando così la famosa monaca dedita alla cucina che avrebbe spopolato negli anni ottanta) torna in Italia e si mette a servizio in un ospedale che cade a pezzi, dove regna Adriano Celentano, finto malato comunista. Tra situazioni da commedia ed apologhi drammatici, il film arriva a conclusione triste.

 

Fa specie vedere che Bianco, rosso e…, oggi vagamente dimenticato, fu all’epoca il campione di incassi della stagione. Indubbiamente per la presenza di Celentano, divo buono per tutte le stagioni. Ma merito di Carlo Ponti, che sapeva confezionare film su misura per la moglie: questo è un giocattolone fotoromanzesco di lusso, senza molto interesse e diretto con indolente classe da Alberto Lattuada. Donna Sophia dovrà aspettare il 1977 ed Ettore Scola prima che qualcuno le scriva un ruolo come Cristo comanda.

BIANCO, ROSSO E… (Italia, 1972) di Alberto Lattuada, con Sophia Loren, Adriano Celentano, Fernando Rey, Giuseppe Maffioli, Tina Aumont, Enzo Cannavale. Commedia drammatica. **

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...