10 cose che odio di te | Gil Junger (1998)

Classico teen-movie americano che alla lontana riprende il modello shakespeariano de La bisbetica domata. In realtà non ci sarebbe molto da dire, perché il film si muove nella media del filone, mantenendo un equilibrio giustamente ruffiano e tendenzialmente innocuo. Ma c’è una scena, una sola scena, che vola altissimo e permette al filmetto di lasciare un ricordo particolare.

È un concentrato di banalità adolescenziali, cose risapute e neanche originali, ma che riescono ad essere tremendamente efficaci, perché si rivolgono ad un pubblico che pretende di sentirsi dire quelle esatte cose. E le dice benissimo. È un monologo semplice, duro e forse sciocco. Ma è giusto che sia lì dentro, in quel film e per quegli spettatori.

«Odio il modo in cui mi parli e il modo in cui ti tagli i capelli. Odio il modo in cui guidi la mia macchina. Odio quando mi fissi. Odio i tuoi stupidi stivali anfibi e il modo in cui mi leggi nella mente. Ti odio così tanto che mi fa star male, mi fa per fino scrivere poesie Ti odio… Odio quando hai sempre ragione. Odio quando mi menti. Odio quando mi fai ridere. Odio anche di più quando mi fai piangere. Odio quando tu non mi se intorno e il fatto che non abbia chiamato, ma più di tutto odio il fatto che non ti odio. Nemmeno quasi. Nemmeno un pochino, nemmeno… niente».

DIECI COSE CHE ODIO DI TE (10 THING I HATE ABOUT YOU, U.S.A., 1998) di Gil Junger, con Heath Ledger, Julia Stiles, Larisa Oleynik, Joseph Gordon-Levitt. Commedia sentimentale. **

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...