I ponti di Madison County | Clint Eastwood (1995)

Francesca, casalinga di origini italiane, rimasta sola a casa perché marito e figli si sono recati ad una fiera, conosce Robert, fotografo del National Geographic, arrivato in zona per fotografare i celebri ponti coperti di Madison County. Vivranno quattro giorni indimenticabili.

«Che dobbiamo fare?» si chiede, piangendo, lei, mentre lui congettura: «Non voglio aver bisogno di te perché non posso averti». Cosa fare: scegliere di vivere un’esistenza dedita alla famiglia reprimendo i propri sogni o entrare nel tunnel della passione insieme all’artista, girovagando per il mondo? Sceglierà la strada più sofferta (naturalmente per il cuore) e più rassicurante, ma quell’improvvisa passione vale una vita («Ho dato la vita alla famiglia, a Robert quel che resta», dice nel testamento).

Risultati immagini per the bridges of madison county

Risultati immagini per the bridges of madison county

Straziante quanto memorabile breve incontro diretto da un Clint Eastwood mai così romantico e sommesso, che s’è servito di un copione pressoché perfetto tratto dal brutto best seller di Robert James Waller. Oltre ad essere il più grande film d’amore americano degli anni novanta, I ponti di Madison County è un classico che vola via come tanta cenere di vita vissuta, un travolgente ballo serale che lascia il segno nel cuore dello spettatore.

Crepuscolare, commovente ma mai melenso, con una delle scene più struggenti di sempre: l’addio sotto la pioggia battente, con Clint che si lascia bagnare dall’acqua e Meryl che, dentro il pickup del marito, è dominata da un lancinante conflitto interiore. «I vecchi sogni erano bei sogni. Non si sono avverati ma comunque li ho avuti». Un fim che non invecchierà mai, che maturerà col tempo e sarà capito indiscutibilmente. Indimenticabili la malinconica Meryl e il crepuscolare Clint.

I PONTI DI MADISON COUNTY (THE BRIDGES OF MADISON COUNTY, U.S.A., 1995) di Clint Eastwood, con Clint Eastwood, Meryl Streep, Annie Corley, Victor Slezak, Jim Haynie. Sentimentale. *****

Un pensiero riguardo “I ponti di Madison County | Clint Eastwood (1995)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...