La via degli angeli | Pupi Avati (1999)

Risultati immagini per la via degli angeli avatiGirato nell’ultimo anno del millennio, La via degli angeli è la storia di tante storie, stoffe vellutate ricamate con il sottile filo della memoria. Rifacendosi ai racconti che la madre – a cui il film è dedicato – narrava a lui e al fratello Antonio (produttore e sceneggiatore dell’opera), Pupi Avati compendia un’epoca attraverso le vicende di una donna che ha vissuto a cavallo tra gli anni venti e trenta la sua ultima stagione da “signorina”.

Focalizzando l’attenzione su un’estate trascorsa nei dintorni di Bologna, tra Sasso Marconi, San Leo e il fiume Reno, il regista coglie l’occasione di dipingere un delizioso quadretto di figure singolari e situazioni curiose, con il tipico gusto dell’aneddotica combinato ad un’insolita ferocia nel far collimare la nostalgia al crocevia della malinconia.

Decisamente sottovalutato sia alla sua uscita che oggi, è forse uno dei risultati più inquieti del filone elegiaco avatiano, giunto dopo l’agrodolce pessimismo de Il testimone dello sposo e prima della nuova fuga de I cavalieri che fecero l’impresa. Avvalendosi di fidati collaboratori che sanno assecondare la sua esigenza di limpidezza (le luci di Pasquale Rachini e la musica di Riz Ortolani su tutti), Avati può contare su un’interessante pattuglia di interpreti, a partire dalla protagonista Valentina Cervi (personaggio chiaramente ispirato alla madre degli Avati), la dattilografa Ines che s’innamora, non ricambiata, di Libero De Rienzo, il nullafacente figlio del suo datore di lavoro, Mario Maranzana.

Restano nella memoria un maestoso Gianni Cavina come “fratello di Loris” (un maturo proprietario di balera abbastanza trascurato che fa il giro dell’Appennino per raccogliere giovani contadini scapoli per quel fondamentale evento che è il ballo dell’estate nel suo locale), e un Carlo Delle Piane sotto le righe che raffigura il suo medico condotto dal passato oscuro e dal presente caritatevole.

LA VIA DEGLI ANGELI (Italia, 1999) di Pupi Avati, con Valentina Cervi, Gianni Cavina, Carlo Delle Piane, Libero De Rienzo, Mario Maranzana, Cinzia Mascoli, Eliana Miglio, Chiara Muti, Paola Saluzzi, Toni Santagata, Francesca Romana Coruzzi. Commedia. ***

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...