Retrò | RKO 281 – La vera storia di Quarto potere (1999)

Risultati immagini per rko 281Pensato per la tv, finito al cinema in Italia (la dice lunga sul livello dei tv movie americani rispetto a quelli italiani) e passato pressoché inosservato, è il racconto della genesi di Quarto potere, costantemente in cima alle classifiche dei migliori film della storia. Ridotto notevolmente ed inspiegabilmente per il mercato italiano, ne è venuto fuori un film onesto ma debole, diligente ma calligrafico, in cui contano più le cose non dette (come si salva Welles? In realtà si spacciò per cristiano al cospetto del cattolicissimo capo della censura americana, ma qui non viene detto) che le cose forse meno interessanti ma narrate più approfonditamente (il filone di Melanie Griffith e James Cromwell, fonti d’ispirazione di Welles ma tutto sommato poco funzionali ai fini del racconto).

Le cose migliori: il ruolo delle grandi pettegole di Hollywood come Hedda Hopper e Louella Parsons (Brenda Blethyn e Fiona Shaw), custodi dei segreti del cinema e mercenarie mediatrici; lo sceneggiatore alcolizzato e deluso tratteggiato dal buon John Malkovich; la riunione dei produttori ebrei di Hollywood, un misto di disperazione ed opportunismo.

RKO 281 – LA VERA STORIA DI QUARTO POTERE (RKO 281, U.S.A.-G.B., 1999) di Benjamin Ross, con Liev Schreiber, John Malkovich, Melanie Griffith, James Cromwell, Brenda Blethyn, Fiona Shaw, Roy Scheider, David Suchet, Liam Cunningham. Biografico drammatico. **

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...