E ora: punto e a capo | Alan J. Pakula (1979)

Tre brave star dell’epoca colte nei loro quarant’anni o giù di lui, un regista nato produttore abilissimo nell’imbastire film di successo amati anche dalla critica e un produttore che diventerà regista abilissimo nonché autore di commedie romantiche e non solo. Questi ultimi due sono rispettivamente Alan J. Pakula e James L. Brooks, veri artefici di questa commedia delicata e agrodolce dedicata alle seconda possibilità della vita e agli scherzi del destino.

Simpatico film che sa essere prima di tutto un prodotto: ha un preciso target di riferimento (perlopiù femminile, all’incirca della stessa età dei protagonisti, possibilmente con la lacrima facile), ha un’ambientazione più intima (Boston) opposta al turbinio metropolitano della grande mela e uno squisito cocktail di sentimenti.

Immagine correlata

Non sempre funziona tutto, specialmente nella seconda parte, nonostante stia sotto le due ore è comunque prolisso (ma è una peculiarità del cinema di Brooks, che in tanti anni non riesce ancora a trovare una giusta durata alle sue storie), ma il film si lascia guardare con simpatico affetto. Contribuiscono in maniera determinante i tre protagonisti: Burt Reynolds in odore di divismo, Candice Bergen particolarmente in parte e la cara Jill Clayburgh in un ruolo buffo ed adorabile.

E ORA: PUNTO E A CAPO (STARTING OVER, U.S.A., 1979) di Alan J. Pakula, con Burt Reynolds, Jill Clayburgh, Candice Bergen, Charles Durning. Commedia romantica. ** ½

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...