La romana | Luigi Zampa (1954)

Risultati immagini per la romana filmAll’attivo del sottostimato Luigi Zampa c’è anche una trasposizione da Alberto Moravia, nella fattispecie La romana, che ha il volto meraviglioso e il corpo da maggiorata della bersagliera Gina Lollobrigida, che è bravissima nel passaggio ad un ruolo che è lontano da quello che lo rese celebre nel dittico dei Pane e amore.

Il film gira ovviamente attorno a lei, sempre in scena, alle prese con una madre dispotica (l’ottima Pina Piovani) e una serie di uomini mascalzoni: prima c’è l’autista Gino (Franco Fabrizi: non stupitevi dell’iniziale bontà del personaggio, se chiamarono Fabrizi, abituato a ruoli di laido bastardo, c’era un motivo), poi il viscido funzionario di regime Astarita (Raymond Pellegrin), quindi il ben poco raccomandabile Sonzogno e infine il tormentato antifascista Mino (Daniel Gélin), che forse è il grande amore (impossibile).

Mèlo d’altri tempi che più nazionalpopolare non si può, è tra i risultati più buoni del grande artigiano del cinema medio Luigi Zampa, che in sede di sceneggiatura si fa assistere da tre nomi da infarto (Moravia, Ennio Flaiano, Giorgio Bassani: oggi sarebbe impensabile vedere al lavoro su un film tre premi Strega). L’interesse è tutto verso l’impianto sentimentale della storia, che funziona e coinvolge nonostante qualche cosa troppo meccanica (la metamorfosi della brava ragazza in donna di vita) e la voce off talvolta evitabile.

La maggior parte delle critiche si rivolgono alla poca attenzione nei confronti della rappresentazione dell’Italia fascista: è vero (a parte un cinegiornale, un cenno al lavoro di Astarita ed alcune cose nella parte finale), ma ci si dimentica che la Democrazia Cristiana impose il veto sulle storie ambientate durante il Ventennio e che La romana fu vittima di non pochi tagli di censura sia in sede di sceneggiatura che dopo.

Risultati immagini per la romana film

Resta, a distanza di quasi sessant’anni, un film a suo modo coraggioso (il ritratto della donna dissoluta e perduta nel cinema italiano non è roba di tutti i giorni) e, forse imprevedibilmente, “dalla parte di lei”: non è in fondo l’unica a resistere in un mare di tragedie, nonostante tutto?

LA ROMANA (Italia-Francia, 1954) di Luigi Zampa, con Gina Lollobrigida, Daniel Gélin, Franco Fabrizi, Raymond Pellegrin, Pina Piovani, Xenia Valderi. Drammatico. ***

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...