Totò e le donne | Steno e Mario Monicelli (1952)

La cooperazione registica tra Steno e Mario Monicelli è forse una delle più interessanti della nostra cinematografia, specie considerando i differenti destini dei due dopo lo scioglimento del sodalizio: il primo soprattutto legato a logiche commerciali, il secondo più interessato alla personale “commedia umana”.

Totò deve molto a loro due: sotto la loro guida ha interpretato quattro dei migliori film della sua carriera, quattro veri e propri ruoli come raramente gli è capitato. Totò e le donne è forse il più debole del quartetto (gli altri sono Totò cerca casaGuardie e ladri e Totò e i re di Roma) ma è comunque molte spanne sopra gli altri prodotti del principe napoletano. In ogni caso, Monicelli sostiene di non essere stato coinvolto nella realizzazione, impegnato – in accordo con Steno – sul set de Le infedeli. Dopo questa spartizione, i due amici si divisero.

Il cavaliere Filippo Scaparro, narratore metadiegetico con ritrattino di Landru nascosto in soffitta, è uno dei primi ruoli davvero borghesi di Totò, maschera della fame par excellence: la sua voce lega gli episodi di un film tutto sommato antologico ma amalgamato con sapienza e senza l’accetta.

Risultati immagini per totò e le donne

Ne viene fuori un racconto probabilmente misogino ma che rappresenta l’incontro tra la cultura corrosiva del Marc’Aurelio (Age e Scarpelli), il lato grottesco dei cialtroni (Monicelli), la confidenza coi meccanismi della pochade (Steno), il consumato mestiere dell’avanspettacolo (Totò).

Per questo, al di là dei suoi effettivi meriti, è uno dei film più significativi per capire l’evoluzione della commedia (piccolo)borghese. Primo incontro sul grande schermo tra il principe e Peppino De Filippo, qui suo genero. Nel plotone di presenze femminili spiccano la moglie Ave Ninchi e la domestica Clelia Matania.

TOTÒ E LE DONNE (Italia, 1952) di Steno e Mario Monicelli, con Totò, Ave Ninchi, Peppino De Filippo, Clelia Matania, Lea Padovani, Franca Faldini, Giovanna Pala. Commedia. ***

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...