A casa nostra | Francesca Comencini (2006)

A Milano s’intrecciano le storie di alcuni personaggi che hanno un qualche rapporto con il denaro: Rita, capitano della finanza fidanzata con un artista incompreso, indaga sui traffici politico-economici di Ugo, finanziere senza scrupoli, la cui amante, la modella Elodie, ha anche una relazione con l’ambizioso Gerry; un benzinaio ex carcerato aiuta una prostituta ucraina; un pensionato spende molti soldi per amore della moglie.

Gli uomini e il denaro. O meglio, gli italiani (i milanesi?) e il denaro, con un’ambizione fenomenologica e sociologia davvero rischiosa. Ritratto di una città desolante, corrotta, spaccata tra diversi opportunismi, A casa nostra è un eccentrico affresco asciutto e partecipe, scritto dalla regista con Franco Bernini: una veritiera e un po’ impietosa natura morta, nella dove il denaro occupa uno spazio fondamentale accanto ai corpi dei protagonisti.

Risultati immagini per a casa nostra chiatti

I soldi, motore di un Paese senza scrupoli e con desideri da furbetti del quartierino, sono tuttavia raccontati anche come strumenti di una classe sociale più bisognosa soprattutto di attenzioni. In una ricca umanità di personaggi quasi tutti negativi, chi più, chi meno, spiccano i caratteri positivi del capitano della finanza, dell’ex carcerato (la rieducazione al rispetto, al vivere civile, all’ascolto), del pensionato spendaccione.

Personaggi che emergono proprio in opposizione agli squali che devastano le acque, interpreti egoisti di una comunità che, nel titolo, dichiara tutta la sua ambiguità: a chi appartiene una casa (il Paese) che è di tutti ma in cui qualcuno ha più stanze degli altri? Ottimi Teco Celio, Giuseppe Battiston e Bebo Storti, attori di composizione, e rivelazione per Laura Chiatti in una struggente Ancora ancora ancora di Mina.

A CASA NOSTRA (Italia, 2006) di Francesca Comencini, con Luca Zingaretti, Valeria Golino, Fabio Ghidoni, Teco Celio, Laura Chiatti, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Bebo Storti, Valentina Lodovini. Drammatico. ***

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...