A History of Violence | David Cronenberg (2005)

Una storia allucinante, ispirata alla graphic novel di John Wagner. Tom Stall, un uomo americano che diventa eroe nazionale dopo aver ucciso due banditi, si ritrova a dover far i conti col suo passato oscuro e sinistro. Un passato fatto di violenza, che la sua mente pare aver rimosso per far spazio alla quiete familiare.

Risultati immagini per a history of violence film

Memorabile film con il quale David Cronenberg segna un capitolo fondamentale della propria carriera. Con il passo sommesso eppure esplosivo della tragedia greca, un classico moderno abitato da personaggi che sono in realtà maschere della società (il padre di famiglia, il figlio tormentato, la moglie premurosa, il fratello malavitoso, il criminale sfregiato).

Ha il pregio di rappresentare un ambiente familiare con grande intelligenza, esponendo egregiamente la discesa agli inferi di questo nucleo. E poi ha nella violenza e nelle sue conseguenze il tema capitale e necessario, in un’America dove farsi giustizia da soli è diventato quasi scontato ed doveroso: chi, in fondo, non si schiera dalla parte di questo povero cristo, questo Tom Stall (o Joel?) che ha cercato di dimenticare i propri giorni più cupi in cambio di una vita serena, e che vuole liberarsi definitivamente dei fantasmi di quel tempo?

E Cronenberg si esente dal giudizio morale: sta allo spettatore, se ci riesce, tirare le somme di questa storia violentissima e dura, solo fino ad un certo punto cinica (perché coinvolgente). Perfino la scena finale, con il ritorno a casa e quegli sguardi enigmatici, non vuole dire qualcosa di esplicito, non manifesta niente di limpido (la famiglia perdona il suo passato? Immagina cosa ha potuto combinare a casa del fratello? Desidera dimenticare e continuare come prima? Vuole sbarazzarsi di lui?).

Risultati immagini per a history of violence film

Viggo Mortensen è perfetto nei panni sofferti e tormentati di Tom, ma anche Maria Bello è ottima come moglie in crisi (c’è anche la scena di sesso – quella sulle scale – più disperata e feroce del cinema di questo primo decennio), fino ai crudeli, grotteschi, sconvolgenti cattivi da fumetto impersonati dallo straordinario Ed Harris e dallo strepitoso William Hurt. Un film essenziale, crudo, disperato.

A HISTORY OF VIOLENCE (U.S.A.-Germania, 2005) di David Cronenberg, con Viggo Mortensen, Maria Bello, Ed Harris, William Hurt, Ashton Holmes, Peter MacNeill. Noir. ****

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...