Il padre della sposa | Charles Shyer (1991-1995)

Quando Hollywood è a corto di idee ricorre sempre alla riesumazione di vecchi e celebri classici, tra l’effetto nostalgia e l’usato sicuro. Non poteva mancare dunque il remake de Il padre della sposa, pungente e simpatica commedia del 1950 ispirata ad un romanzetto di Edward Steeter. E non disponendo più di quella razza estinta e favolosa di attori alla quale apparteneva, e che rappresentava al meglio, l’immenso Spencer Tracy, si è affidata la parte del cinquantenne in crisi e agitato al bravo e buffo Steve Martin, un talento più comico rispetto all’infallibile Tracy.

Risultati immagini per father of the bride 1991

La storia è praticamente la stessa, con la variante temporale dei primi anni novanta: quando la figlia maggiore di George e Nina annuncia il suo matrimonio, il padre cade in una crisi disperata ed esagerata. Guarirà. Il guaio di questa pur divertente commedia è quella del dejà-vu, qualcosa di già visto, ripetitiva nei gags pur piacevoli, meccanica nello sviluppo narrativo. Intorno al buon Martin ruotano la dolce Diane Keaton come moglie serena e Martin Short come esuberante addobbatore della casa per il matrimonio.

IL PADRE DELLA SPOSA (FATHER OF THE BRIDE, U.S.A., 1991) di Charles Shyer, con Steve Martin, Diane Keaton, Kimberly Williams-Paisley, Kieran Culkin, Martin Short, George Newbern, BD Wonga. Commedia. ** ½

 

Sequel del remake del 1991Il padre della sposa 2 segue lo spunto del secondo capitolo dell’originale di Minnelli e lo arricchisce con una vicenda complementare. La figlia di George si è sposata, vive ad un chilometro da casa sua e tutto scorre sereno. Finché non annuncia l’arrivo imminente di un bambino. Il padre della sposa ricade nella crisi di mezza età, si tinge i capelli e vende la casa di famiglia, ma anche per lui non mancano le sorprese… Come uscirne?

Risultati immagini per father of the bride part ii

Forse più scattante del precedente, ne conserva interamente il cast e si affida, in sede di sceneggiatura, alla penna dell’esperta del genere Nancy Meyers. Anche qui si rischia non di rado la ripetizione di siparietti e gags già visti e la meccanicità di alcuni passaggi, ma ne esce fuori un prodotto gradevole e quasi delizioso, una commedia non totalmente riuscita ma allegra. E Steve Martin dà il suo notevole contributo.

IL PADRE DELLA SPOSA 2 (FATHER OF THE BRIDE PART II, U.S.A., 1995) di Charles Shyer, con Steve Martin, Diane Keaton, Kimberly Williams-Paisley, Kieran Culkin, Martin Short, George Newbern, BD Wong, Eugene Levy. Commedia. ** ½

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...