La ricerca della felicità | Gabriele Muccino (2006)

La prima impressione è che, sin dal titolo, sia una clamorosa ruffianata sul sogno americano vista dagli occhi del forestiero “che ce l’ha fatta”, un trionfo di melassa al limite della pietà che mette in difficoltà lo spettatore esperto e più scafato nella platea di cuori teneri. Muccino riesce a non sprofondare nel ridicolo perché, incredibile a dirsi, sceglie la strada opposta a quella che l’ha condotto negli States: all’isteria generazionale de L’ultimo bacio ha preferito il ritratto sottovoce di un singolo.

Risultati immagini per the pursuit of happyness (2006)

È una storia intensa e commossa su tre amori di Will Smith, broker decaduto finito in mezzo ad una strada (nomination all’Oscar): quello che finisce con sua moglie (il personaggio di Thandie Newton è un vero rigurgito di muccinismo classico); quello col figlio (filone educativo, pedagogico, familiare, strappacore); e quello infinito con il Paese delle grandi possibilità. E suggerisce che, forse, l’unico vero primofilm che un autore europeo può realizzare in America è un film sul suo rapporto con l’America (Wenders e Paris, Texas docent, ma era decisamente un’altra storia). Ben confezionato, ben diretto, ma incredibilmente paraculo.

LA RICERCA DELLA FELICITÀ (THE PURSUIT OF HAPPYNESS, U.S.A., 2006) di Gabriele Muccino, con Will Smith, Jaden Smith, Thandie Newton, Dan Castallaneta, Kurt Fuller. Drammatico. ** ½

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...