Il vedovo | Dino Risi (1959)

Povero Alberto Nardi! Pieno di debiti e con i creditori alle calcagna, è pure vittima della ricchissima e tirannica moglie, che, sotto mentite spoglie, è anche strozzina. Il suo patrimonio è intoccabile e solo alla sua morte lo potrà ereditare. Se solo morisse… Finché il treno sul quale viaggiava per raggiungere la Svizzera finisce fuori binario. Ma in realtà non è morta e il suo ritorno porterà il nostro a pianificare il suo omicidio.

Memorabile tassello della nostra commedia (dis)umana nazionale virata in nero, diretto dal superbo Dino Risi, che l’ha scritto con, tra gli altri, Rodolfo Sonego, Fabio Carpi, Sandro Continenza e la stessa Franca Valeri, rappresenta uno degli apici della commedia all’italiana e della carriera di Alberto Sordi, qui veramente eccezionale. Il suo Nardi è un cinico imbecille, un uomo eticamente fallito e parassita della ricca e tirannica moglie, sorta di popolano opportunista ed arraffone che si è fatto alto-borghese.

Il vedovo DSCF5331 Rid

Eppure è l’eroe del film: impossibile non provare un briciolo di simpatia per una macchietta squisitamente disprezzabile, specialmente dopo la ricomparsa della moglie e il successivo piano per farla fuori. Se il film può essere considerato un vero cult è anche per merito della spettacolare Valeri che apostrofa il marito come “Cretinetti”: con Sordi l’alchimia e la repulsione sono pazzesche. C’è una Milano in evoluzione che va letta in parallelo a quello de Lo svitato con Dario Fo, una specie di “lavori in corso” su quella città che ha in sé una strana anima nera, qui totalmente esplosa: la rappresentazione del contesto è acidissima. «Che fa Marchese, spinge?», ma anche per il fedele e sottomesso ragioniere Stucchi ormai è troppo tardi.

IL VEDOVO (Italia, 1959) di Dino Risi, con Alberto Sordi, Franca Valeri, Livio Lorenzon, Leonora Ruffo, Nando Bruno, Nanda Primavera, Mario Passante, Enzo Petito, Ruggero Marchi, Gigi Reder, Alebrto Rabagliati. Commedia nera. ****

Un pensiero riguardo “Il vedovo | Dino Risi (1959)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...