Totò, a futura memoria

Il 15 aprile del 1967, esattamente cinquant’anni fa, Totò lasciava questo mondo. In realtà, sin dal maestoso doppio funerale che gli furono concessi a furor di popolo, Totò non ha mai lasciato questo mondo. Probabilmente è l’unico attore italiano che conoscono tutti, s’impara a conoscere da bambini per le mille repliche dei suoi film e si continua a riderci fino alla vecchiaia. Totò, inutile ribadirlo, è un patrimonio.

Risultati immagini per è morto totò

Di Totò, causa l’importante anniversario, sta parlando chiunque ed è forse pleonastico l’ennesimo articolo celebrativo. Segnalo qualcosa:

  • Alberto Anile, Totalmente Totò (Cineteca di Bologna, 2017). Appena uscito, è un fluviale coronamento degli studi di Anile sull’attore, punto d’arrivo dopo alcuni lavori editi negli ultimi vent’anni. Appassionato, competente, di lettura agilissima, il libro ripercorre opere e miracoli del principe de Curtis partendo dal presupposto che la sua comicità d’avanguardia sia stata sprecata dall’opportunismo di produttori senza scrupoli interessati a normalizzarlo entro territori piccolo-borghesi. Tesi forse non del tutto condivisibile (il Totò piccolo-borghese resta sempre un genio in grado di sabotare la normalità con estri anarcoidi) ma il libro, per certi versi davvero definitivo, è una totale goduria.
  • Gabriele Niola, “I 6 anni che hanno creato Totò” (Badtaste). Hayao Miyazaki sostiene che un artista non abbia più di dieci anni di vera creatività, di apice, dopo i quali si ripete. Niola sostiene che questo periodo aureo per Totò sia quello compreso tra 1954 e il 1960, gli anni delle collaborazioni con Mario Monicelli, Peppino De Filippo, Aldo Fabrizi, Vittorio De Sica, Anna Magnani, Mauro Bolognini. Tesi interessante, magari un po’ forzata però c’è del vero.
  • Giuseppe Montesano, “Totò, che non appartiene a nessuno ma è di tutti” (Il Mattino). Montesano, che è un bravissimo scrittore napoletano (ricordiamo sempre Di questa vita menzognera) con una certa attrazione alla decadenza, scandaglia il Principe con raffinato trasporto. Altro intellettuale folgorato dal genio che s’inchina all’assurdo di una maschera di straripante vitalità, che va oltre la morte perché l’ha sempre esorcizzata, sedotta, burlata in vita.
  • Angelo Carotenuto, “L’ultima di Totò: tre funerali e una bara vuota” (il Venerdì di Repubblica). Un intrigante colloquio col nipote omonimo che rievoca gli ultimi istanti di vita e la famosa vicenda delle esequie, una specie di ultimo spettacolo.
  • Edmondo Berselli, “A tutto Totò“. Anche il più brillante intellettuale italiano del terzo millennio, che è mancato davvero troppo presto lasciando un vuoto enorme e tuttora non colmato, si è misurato col mistero Totò. Fenomenologia, ontologia, antologia, filosofia in una recensione ad un libro di Marco Giusti che è solo un pretesto per volare – come sempre – altissimo.
  • intervista a Mario Castellani. Più dei vari Peppino De Filippo, Aldo Fabrizi o Nino Taranto, coprotagonisti di lusso e divi conclamati, la vera spalla di Totò fu Castellani, che del Principe fu anche amico fedele e fidato. Mitico onorevole Trombetta (Totò a colori) e Mezzacapa (Totò, Peppino e… la Malafemmina), qui parla del suo sodalizio artistico ed umano con schiettezza e passione.

Totò si può sviscerare quanto e come si vuole. Tuttavia, personalmente, preferisco far parlare lui e i suoi film, alcuni belli altri brutti, sempre attraversati dalla stella del suo genio. Questa è la mia top twenty.

20. NAPOLI MILIONARIA (1950) di Eduardo De Filippo, con Eduardo De Filippo, Leda Gloria, Titina De Filippo.

Immagine correlata
La vita è bella perché è una lotta continua e discontinua.

19. TOTÒ DIABOLICUS (1962), di Steno, con Raimondo Vianello, Nadine Sanders.

Risultati immagini per toto diabolicus

18. TOTOTRUFFA ’62 (1961) di Camillo Mastrocinque, con Nino Taranto, Ernesto Calindri, Oreste Lionello.

Risultati immagini per tototruffa 62
Ma che fa? Non mi guardi così, lei mi fa un senso con quegli occhioni, mi fa un senso… lei con quegli occhi mi spoglia… spogliatoio!

17. SIGNORI SI NASCE (1960), di Mario Mattòli, con Peppino De Filippo, Delia Scala, Lidia Martora Maresca, Carlo Croccolo.

Immagine correlata

16. TOTÒ, FABRIZI E I GIOVANI D’OGGI (1960), di Mario Mattòli, con Aldo Fabrizi, Franca Marzi, Rina Morelli.

Risultati immagini per totò fabrizi e i giovani d'oggi
…è la somma che fa il totale!

15. LETTO A TRE PIAZZE (1960), di Steno, con Peppino De Filippo, Nadia Gray, Aroldo Tieri.

Risultati immagini per letto a tre piazze

14. QUESTA È LA VITA (1954), di Luigi Zampa.

Immagine correlata

13. CAPRICCIO ALL’ITALIANA (1967) di Pier Paolo Pasolini, con Ninetto Davoli, Laura Betti, Franco Franchi, Ciccio Ingrassia.

Risultati immagini per che cosa sono le nuvole

12. TOTÒ SCEICCO (1950), di Mario Mattòli, con Aroldo Tieri, Tamara Lees, Arnoldo Foà.

Risultati immagini per totò sceicco
E chi oserebbe frustrare Omar, il figlio dello sceicco! Omar! Guarda Omar quant’è bello, spira tant sentiment…

11. L’ORO DI NAPOLI (1954), di Vittorio De Sica.

Risultati immagini per l'oro di napoli totò

10. RISATE DI GIOIA (1960), di Mario Monicelli, con Anna Magnani, Ben Gazzara.

Risultati immagini per risate di gioia

9. TOTÒ, PEPPINO E I FUORILEGGE (1956), di Camillo Mastrocinque, con Peppino De Filippo, Titina De Filippo, Franco Interlenghi, Dorian Gray.

Immagine correlata

8. 47 MORTO CHE PARLA (1949), di Carlo Ludovico Bragaglia, con Silvana Pampanini, Carlo Croccolo, Gildo Bocci.

Risultati immagini per 47 morto che parla

7. TOTÒ LE MOKÒ (1949), di Carlo Ludovico Bragaglia, con Carlo Ninchi, Gianna Maria Canale, Luigi Pavese.

Risultati immagini per totò le mokò

6. I TARTASSATI (1959), di Steno, con Aldo Fabrizi, Louis de Funes.

Risultati immagini per i tartassati

5. LA BANDA DEGLI ONESTI (1956), di Camillo Mastrocinque, con Peppino De Filippo, Giacomo Furia, Memmo Carotenuto.

Risultati immagini per la banda degli onesti

4. MISERIA E NOBILTÀ (1954), di Mario Mattòli, con Sophia Loren, Enzo Turco, Dolores Palumbo, Carlo Croccolo.

Risultati immagini per miseria e nobiltà

3. TOTÒ A COLORI (1952), di Steno, con Franca Valeri, Vittorio Caprioli, Virgilio Riento.

Risultati immagini per totò a colori

2. GUARDIE E LADRI (1951), di Steno e Mario Monicelli, con Aldo Fabrizi, Ave Ninchi, Carlo Delle Piane.

Risultati immagini per guardie e ladri

1. TOTÒ, PEPPINO E LA…MALAFEMMINA (1956), di Camillo Mastrocinque, con Peppino De Filippo, Vittoria Crispo, Dorian Gray, Mario Castellani, Teddy Reno.

Risultati immagini per totò peppino e la malafemmina

Signorina (intestazione autonoma)

veniamo noi con questa mia a dirvi, adirvi una parola, che scusate se sono poche ma 700 mila lire ;a noi ci fanno specie che quest’anno, una parola, c’e’ stata una grande moria delle vacche come voi ben sapete . : questa moneta servono a che voi vi consolate dei dispiacere che avreta perche’ dovete lasciare nostro nipote che gli zii che siamo noi medesimi di persona vi mandano questo perche’ il giovanotto e’ uno studente che studia che si deve prendere una laura che deve tenere la testa al solito posto cioe’ sul collo . ; . ;

salutandovi indistintamente

i fratelli Caponi(che siamo noi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...