Io speriamo che me la cavo | Lina Wertmuller (1992)

Maestro genovese viene spedito, per un errore, in un paesino vicino Napoli. Tratto dal best seller del maestro Marcello D’Orta, è un libero adattamento ruffiano e dolciastro, diretto da Lina Wertmuller in difensiva che rinuncia alle isterie tipiche della sua degenerazione registica (dalla metà degli anni ottanta in poi) ma non alla sequela di stereotipi e luoghi comuni della Napoli dei bassifondi.

Paolo Villaggio, in un ruolo dimesso ed emblematico, agisce di sottrazione, in contrasto con i comprimari napoletani, compresi i bambini che dimostrano come perduri l’antica idea che quella città sia il teatro naturale del suo popolo. Film edificante e melenso, che cerca di piacere a tutti, con un finale in cui la morale espressa dal titolo si cadenza sul wonderful world di Louis Armstrong.

IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO (Italia, 1992) di Lina Wertmuller, con Paolo Villaggio, Isa Danieli, Paolo Bonacelli, Gigio Morra, Sergio Solli, Ester Carloni, Adriano Pantaleo, Ciro Esposito. Commedia drammatico. **

4 pensieri riguardo “Io speriamo che me la cavo | Lina Wertmuller (1992)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...