35° Torino Film Festival | Recensione: A voce alta – La forza della parola

À VOIX HAUTE (Francia, 2017) di Stéphan de Freitas, Laj Ly. Documentario. ****

Potrebbe sembrare un po’ anacronistico, ma l’annuale torneo di oratoria organizzato dall’Università di Saint-Denis di Parigi è davvero un banco di prova di una società che vive di parole spesso non pesate. Il progetto Eloquentia intende non solo mantenere viva l’arte di Cicerone esercitata da avvocati, politici, manager e mille altre professioni, ma anche offrire un’occasione di riscatto a giovani delle periferie, fornendo loro lo strumento per usare al meglio le proprie peculiarità linguistiche e stilistiche.

Come in un talent televisivo, seguiamo le lezioni con, tra gli altri, gli insegnanti di retorica, poesia, recitazione, alternate ad interviste e frammenti che raccontano le storie dei ragazzi, a metà tra l’inchiesta giornalistica e il grande romanzo popolare della (giovane) Francia democratica e multietnica contemporanea, non rinunciando allo svelamento di vicende emotivamente molto coinvolgenti.

Risultati immagini per a voix haute

Qualcuno ci ha letto qualche affinità con l’en marche di Macron, l’ideologia del successo a tutti i costi, l’individualismo fine a se stesso, il buonismo che maschera il cinismo. In realtà il lavoro nasce molto prima dell’ascesa del presidente e al massimo può intercettare le suggestioni di una nazione illuminata, impaurita dallo spettro fascista ed impegnata a riflettere su nuove strategie di inclusione sociale.

Attraverso l’esercizio orale della dissertazione, il documentario celebra la potenza e la bellezza della parola come arma retorica e politica, trovando un senso narrativo e teorico nella dimensione ludica di un X Factor accademico dove si mette alla prova la capacità performativa ed intellettuale dei concorrenti. Può piacere od irritare per gli stessi motivi: da queste parti ci è sembrata un’ispirazione elettrizzante ed appassionante.

Un pensiero riguardo “35° Torino Film Festival | Recensione: A voce alta – La forza della parola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...