Recensione: Il primo uomo

Al cinema

BY LORENZO CIOFANI

IL PRIMO UOMO (FIRST MAN, U.S.A., 2018) di Damien Chazelle, con Ryan Gosling, Claire Foy, Kyle Chandler, Jason Clarke, Corey Stoll, Pablo Schreiber, Ciarán Hinds, Brian d’Arcy James. Biografico drammatico. ***

Sembra quasi una tassa da pagare, o per meglio dire un passaggio consueto: dopo aver vinto l’Oscar, il regista di turno deve alzare l’asticella, misurarsi con qualcosa di grande per poter convalidare l’inappuntabile premio appena ricevuto. Damien Chazelle è anche il più giovane destinatario della statuetta come miglior regista e Il primo uomo, il suo quarto film, è anche il primo di cui non ha scritto la sceneggiatura.

Risultati immagini per first man 2018

Ci ha pensato Josh Singer, Oscar per Il caso Spotlight e autore di The Post di Steven Spielberg, qui peraltro impegnato come produttore esecutivo. È una benedizione capitale per il regista, e non sbaglia chi ha rintracciato nel film gli echi della filosofia spielberghiana: il senso dell’impresa per…

View original post 490 altre parole

Un pensiero riguardo “Recensione: Il primo uomo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...