Restare a casa/ Niente di serio su Amazon Prime Video

NIENTE DI SERIO (Italia, 2017) di Laszlo Barbo, con Claudia Cardinale, Nunzia Schiano, Jordi Mollà, Edoardo Pesce, Ilenia Pastorelli, Daphne Scoccia, Gianmarco Tognazzi, Lidia Vitale, Josafat Vagni, Nini Salerno, Mimmo Mignemi, Paola Tiziana Cruciani, Augusto Zucchi, Roberta Fiorentini. Commedia. **

Prendiamola alla lontana. Le candidature delle interpretazioni femminili dell’ultima edizione dei David di Donatello rivelano qualcosa di abbastanza desolante per il cinema italiano: che nei nostri film le donne non sono centrali. Ruoli marginali, caratteri laterali, funzionali ai personaggi maschili, di rado davvero perni delle narrazioni. Su sei nominate nella categoria delle protagoniste, sono tre le attrici che sono effettivamente considerabili tali.

Risultato immagini per niente di serio film

Un film come Niente di serio (disponibile senza alcun clamore sul catalogo Amazon Prime Video) è, sulla carta, una manna dal cielo. Una commedia on the road pensata per due attrici non più giovani (anzi: proprio vecchie), in cui i maschi sono manovrabili (un infermiere bonaccione), deprecabili (un marito indegno), morti (i coniugi defunti) o addirittura in conflitto col proprio gender (due omosessuali che etichettati come trans ma in realtà travestiti o comunque in transizione).

Al pari di un altro mediocre film geriatrico come Il crimine non va in pensione, l’opera prima di Laszlo Barbo conferma un triste cortocircuito: a tanti consumati mattatori bisognosi di storie da abitare non corrispondono altrettanti “autori” in grado di offrire loro film dignitosi. Claudia Cardinale è, in questo senso, un caso emblematico. Abbastanza attiva nell’ultimo decennio, se all’estero ha potuto lavorare anche con maestri del calibro di Manoel de Oliveira, in Italia si è prestata a recitare in opere piccole piccole, un po’ scapestrate, certo lontane dai fasti di un tempo.

Benché, a onor del vero, artisticamente non sia maturata benissimo, fa cadere le braccia che una diva del suo carisma non risulti interessante per i registi più quotati del nostro panorama. E così ci accontentiamo di vedere la sua luce in film così, in cui fa coppia comica con Nunzia Schiano, caratterista napoletana dalla gran faccia e dalla verve indiscutibile, con cui Claudia pare divertirsi in questo wannabe Thelma & Louise incrociato con Vivere alla grande.

Risultato immagini per niente di serio film

La storia, infatti, è quella di due anziane ospiti di una casa di riposo che, stanche e annoiate dalla routine, decidono di scappare verso Venezia. La fuga è rocambolesca, gli imprevisti si rincorrono e parenti e forze dell’ordine le cercano. Un soggetto che nel cinema anglosassone (Marigold Hotel come modello) avrebbe fatto la felicità di molte attrici, ma che da noi non riesce a trovare un pubblico. Colpa della distribuzione, delle abitudini del pubblico e tutto il resto, ma il vero problema di Niente di serio risiede in Barbo, responsabile di una regia acerba e una sceneggiatura sfilacciata piena di ovvietà.

In fin dei conti, la visione è tutto sommato piacevole senza essere indimenticabile ma ci si chiede cosa sarebbe stato di siffatta materia nelle mani di un autore più esperto. Curiosità: interessanti le scelte di casting di Edoardo Pesce e Ilenia Pastorelli, all’inizio del loro percorso verso il successo, e originale anche quella di Daphne Scoccia di ritorno da Fiore. Bel coro di caratteristi, sebbene poco sfruttati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...