Su Netflix: Wasp Network (recensione)

BY LORENZO CIOFANI

WASP NETWORK (Brasile-Francia-Spagna-Belgio, 2019) di Olivier Assayas, con Penélope Cruz, Edgar Ramírez, Gael García Bernal, Ana de Armas, Leonardo Sbaraglia, Wagner Moura, Omar Alí, Tony Plana. Storico spionaggio drammatico. **

Inizio degli anni Novanta. Da un giorno all’altro, un pilota cubano sparisce, lasciando sbigottite la moglie e la figlia. È fuggito a Miami: fa parte, infatti, di una rete di spie mandate dal governo di Fidel Castro con il compito di collaborare con l’FBI fingendosi dissidenti del regime, dunque per infiltrarsi nei gruppi terroristici anti-castristi e sventare gli attacchi degli esiliati cubani in Florida. Le spie del cosiddetto Wasp Network sono state scoperte e condannate.

A distanza di un anno da Il gioco delle coppie, Olivier Assayas  torna in concorso a Venezia con un film che conferma il suo rifiuto di incasellarsi, dopo alcune prove di altissimo profilo (Sils Maria, Personal Shopper) che rischiavano di…

View original post 207 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...