La faccia di Toni Bertorelli

La sua vita borderline, Toni Bertorelli, l’aveva appena raccontata in un’autobiografia uscita l’inverno scorso. Chi aveva imparato a conoscerlo negli ultimi trent’anni di carriera poteva soltanto immaginare cosa ci fosse dietro la faccia segnata di questo finissimo attore che dimostrava più della sua età. Tant’è che quando Paolo Sorrentino (uno che difficilmente sbaglia le facce)… Read More La faccia di Toni Bertorelli

Che la Forza sia con te, principessa

È un’apparizione, principessa Leia in Star Wars: Rogue One: un cameo in cui la ritroviamo giovane, come comparve all’origine della saga, diventando l’icona che conosciamo. È (per ora) l’ultima immagine cinematografica di Carrie Fisher, morta oggi a 60 anni in seguito all’infarto di qualche giorno fa. Immagine che assume inevitabilmente una potenza emotiva non preventivata in… Read More Che la Forza sia con te, principessa

Una bella distrazione: Raffaele La Capria, scrittore per il cinema

Occorre ribadirlo: Raffaele La Capria è uno dei più grandi scrittori del Novecento. Non è questa la sede per argomentare; il lettore meno avveduto vada in libreria o in biblioteca e prenda, senza timori né perplessità, una copia di Ferito a morte (1961), un romanzo fondamentale nella letteratura italiana dell’ultimo secolo. Il romanzo della Grande… Read More Una bella distrazione: Raffaele La Capria, scrittore per il cinema

I cento anni di Kirk Douglas

Come altri attori della sua generazione, Kirk Douglas non è nato con questo nome. Prima di trasformarsi nella quasi trascendentale quintessenza americana della classe, Cary Grant era l’umile proletario inglese Archibald Alexander Leach. Il giovanissimo Emanuel Goldenberg fu costretto a fuggire dall’antisemita Bucarest di primo Novecento e diventò Edward G. Robinson, icona del noir e… Read More I cento anni di Kirk Douglas

Dieci anni senza Alida

«Franz, non siamo più a Venezia» e noi invece siamo ancora qua, a ricordare colei che più d’ognuna fu la bellezza, quando «la bellezza convulsiva sarà erotico-velata, esplosivo-fissa, magico-circostanziale o non sarà». Alida Valli ovvero la bellezza, ovvero la nobile, l’esule, la diva, la signora, la dimenticata. Lunga vita ad una vita lunghissima che vogliamo spingere oltre… Read More Dieci anni senza Alida

Silvana Pampanini, diva

Benché non recitasse in un film da molti decenni, Silvana Pampanini, scomparsa oggi alla simpatica età di novanta primavere, ha continuato ad alimentare da sé la sacra mitologia nazionalpopolare attorno alla sua figura. Ospite di numerosi programmi televisivi, dalle orgiastiche rievocazioni nostalgiche di Paolo Limiti ai talk di cinica derivazione costanziana, la Pampanini non perdeva occasione… Read More Silvana Pampanini, diva

Il fascino discreto di Gabriele Ferzetti

Cinefilo snob e intrigante come pochi, Luca Guadagnino lo scelse come maestoso patriarca che appare nel primo quarto d’ora per lasciare il segno per tutto il corso di Io sono l’amore, uno degli ultimi grandi mélo del nostro cinema. Quella di Gabriele Ferzetti, scomparso oggi a novant’anni, è una parabola intimamente legata al melodramma. Tra film e… Read More Il fascino discreto di Gabriele Ferzetti

Moira vuol dire destino

Moira vuol dire destino e forse Dino De Laurentiis immaginava una buona sorte cinematografica quando ribattezzò così la romagnola vagante Miranda Orfei, erede di una celebre famiglia circense. Nonostante una prolifica carriera davanti alla macchina da presa nei bellissimi anni sessanta, Moira Orfei non resta nell’immaginario esclusivamente filmico e forse nemmeno De Laurentiis, spesso folle… Read More Moira vuol dire destino

Franco Interlenghi, bravo ragazzo

Per almeno un decennio il nome di Franco Interlenghi ha riempito le inquadrature dei titoli di testa senza il bisogno né di un nome d’arte né di un’aggiunta che ne specificasse il ruolo nel film. Racchiusa essenzialmente tra due albe che forse sono contemporaneamente anche due tramonti, il neorealismo (Sciuscià, 1946) e il boom economico (La notte… Read More Franco Interlenghi, bravo ragazzo

Malizia, la Sorca, la Gradisca

Parlare di Laura Antonelli in quanto corpo, o per meglio dire oggetto del desiderio, è certamente banale se non riduttivo. Tuttavia, Laura Antonelli, assieme ad alcune divette della commediaccia porcellona, rappresenta probabilmente l’ultimo vero simbolo italiano d’una femminilità filtrata dallo schermo cinematografico capace d’imprimersi nell’immaginario sessuale del pubblico soprattutto maschile. Come lei, in contemporanea, solo, forse, Ornella… Read More Malizia, la Sorca, la Gradisca

La faccia di Monica Scattini

Grazie a quella faccia un po’ così, Monica Scattini è stata una delle caratteriste più simpatiche del nostro cinema. Il sistema dei generi del cinema italiano contemporaneo – lo sappiamo tutti ma occorre ribadirlo in circostanze del genere – si è gradualmente disinteressato alla ricerca dei caratteristi: almeno tra gli anni quaranta e gli ottanta, la commedia… Read More La faccia di Monica Scattini

Virna

Due o tre cose su Virna Lisi. Certo è stata bellissima, forse è stata la più bella tra le nostre attrici del secondo dopoguerra per quello scandaloso equilibrio di malizia e distensione, sensualità e quotidianità. Forse, però, la sua caratteristica preminente è stata l’indipendenza professionale. È stata l’attrice più autonoma del nostro cinema. La meno legata… Read More Virna