14° Biografilm Festival | Recensione: Les Gardiennes

Les Gardiennes celebra senza retorica la (forse) dimenticata fatica delle donne durante la guerra (il titolo si riferisce proprio alla dimensione del custodire, in questo caso la terra) e al contempo non rinuncia ad incidere in una prospettiva melodrammatica abbastanza rarefatta in tempi lunghi ed economia della parola.… Read More 14° Biografilm Festival | Recensione: Les Gardiennes

Cannes Story – 6 | L’albero degli zoccoli | Ermanno Olmi (1978)

Ermanno Olmi ci ha lasciato un giorno prima dell’inizio del Festival di Cannes, quella rassegna che lo vide trionfare esattamente quarant’anni fa con il suo film più iconico, importante, determinante, probabilmente il capolavoro di una filmografia coerente e limpida come poche. Tra i pochi registi a poter vantare la doppietta col Leone d’oro (ottenuto dieci… Read More Cannes Story – 6 | L’albero degli zoccoli | Ermanno Olmi (1978)

Recensione: Elle

ELLE (Francia-Belgio-Germania, 2016) di Paul Verhoeven, con Isabelle Huppert, Laurent Lafitte, Anne Consigny, Charles Berling, Judith Magre. Grottesco. ***** Un gatto fissa imperterrito lo stupro della sua padrona. Qualche giorno dopo, lei lo afferra e lo rimbrotta: certo che potevi almeno graffiarlo. Eppure non sembra troppo turbata da quella mancata difesa. C’è qualcosa in Michèle… Read More Recensione: Elle

Il mondo nuovo | Ettore Scola (1982)

Ettore Scola, oltre ad essere stato uno dei grandi cineasti del nostro Paese, fu osannato dai francesi, che hanno sempre accolto i suoi film con entusiasmo. La nuit di Varennes, in qualche modo, è l’apoteosi nonché la conferma del suo rapporto privilegiato con la Francia, perché pone al centro della scena una vicenda fondamentale della storia… Read More Il mondo nuovo | Ettore Scola (1982)

Marius | Alexandre Korda (1931)

Primo capitolo della celebre trilogia marsigliese di Marcel Pagnol, è una commedia dall’impianto fortemente teatrale interessata più al rapporto tra personaggi e contesto che alla narrazione dei fatti. Il porto di Marsiglia, rappresentato in qualche ripresa esterna dall’immagine quasi documentaristica), col suo catalogo di chiatte, marinai, mercanti, vino, partite a carte e la diffidenza provinciale… Read More Marius | Alexandre Korda (1931)

Sarà il mio tipo? | Recensione

SARÀ IL MIO TIPO? (PAS SON GENRE, Francia, 2014) di Lucas Belvaux, con Emilie Dequenne, Loic Corbery, Sandra Nkaké, Charlotte Talpeart. Sentimentale. ***** Del perché siamo di fronte all’unico film d’amore che questa stagione consegnerà alla memoria del cuore. Sarà il mio tipo? in realtà si chiama letteralmente Non il suo tipo (Pas son genre) e gira attorno all’assenza… Read More Sarà il mio tipo? | Recensione

Sils Maria | Recensione

SILS MARIA (CLOUDS OF SILS MARIA, Francia-Germania-Svizzera, 2014) di Olivier Assayas, con Juliette Binoche, Kristen Stewart, Chloe Grace Moretz, Brady Corbet, Johnny Flinn. Drammatico. *** ½ Signore e signori. va adesso in scena il film più inquietante dell’anno («È tutto inquietante ormai» si lamenta la star protagonista Maria Enders della povertà lessicale e concettuale contemporanee).… Read More Sils Maria | Recensione

Tutto sua madre | Recensione

TUTTO SUA MADRE (LES GARÇONS ET GUILLAUME, A TABLE!, Francia, 2013) di Guillaume Galliene, con Guillaume Galliene, André Marcon, Françoise Fabian, Diane Kruger. Commedia drammatica. *** Se per una volta la nostra diffidenza nei confronti del cinema autobiografico è passata in terzo, quarto piano, il merito è tutto di Guillaume Galliene, autore totale di una… Read More Tutto sua madre | Recensione

Il marito della parrucchiera | Patrice Leconte (1990)

«Antoine, cosa vuoi fare da grande?», chiede il padre al figlio. «Voglio sposare una parrucchiera» e si becca una sberla. Eppure, nonostante il contrasto col genitore, il bambino – che andava in visibilio per le forme di una procace parrucchiera morta prematuramente – ormai cresciuto si sposa con la bella e misteriosa acconciatrice Mathilde. L’idilliaco… Read More Il marito della parrucchiera | Patrice Leconte (1990)

Can Can | Nelly e Mr. Arnaud | Claude Sautet (1995)

Con una delicatezza inconfondibile e un tocco lieve come un soffio di vento d’estate, Claude Sautet chiude alla grande la sua illuminata carriera con un altro racconto sull’amore nascosto, negato, violentato. Al centro c’è ancora Emmanuelle Béart, già musa del precedente film, a cui è conferito il compito di scongelare il cuore in inverno del… Read More Can Can | Nelly e Mr. Arnaud | Claude Sautet (1995)

Can Can | 8 donne e un mistero | François Ozon (2002)

Musical, commedia, giallo: a François Ozon, figlio furbo ed innamorato del cinema francese tout cort, contamina tre generi con canoni differenti e ben impostati in un concentrato che, piaccia o non piaccia, è indubbiamente d’interesse. Frivolo, certo, ma esiste anche l’interesse frivolo. Pop, com’è tipico del suo autore, sornione e sarcastico, devoto a Truffaut ma… Read More Can Can | 8 donne e un mistero | François Ozon (2002)

Melò | Alain Resnais (1986)

Piaccia o no, Alain Resnais realizza un cinema che è ancora disposto a riflettere con leggerezza. È costume, specie in certo cinema francese, confondere la leggerezza con la snobberia e la riflessione con la pesantezza. Resnais è forse l’ultimo cineasta francese capace di coniugare le esigenze dell’autore con gli interessi del pubblico, contaminando una forma… Read More Melò | Alain Resnais (1986)

La regina Margot | Patrice Chéreau (1994)

Difficilmente oggi riusciamo a vedere sul grande schermo un film in costume credibile. Uno di quei bei feutillon di passioni e sangue, sesso e violenza. Certo, La regina Margot non è un semplice feutillon, ovviamente. Però al contempo bisogna ammettere che è uno degli ultimi romanzi cinematografici in costume a distaccarsi con estrema eleganza dall’omologazione della miriade… Read More La regina Margot | Patrice Chéreau (1994)

Parole, parole, parole… | Alain Resnais (1997)

Il generale hitleriano si rifiuta di distruggere Parigi come gli aveva ordinato il terribile Adolf e la sua disapprovazione al comando si concretizza con la voce soave di Edith Piaf. Responsabile di tutto ciò che accadrà dopo (se avesse rasato al suolo la capitale francese non avremmo mai visto questa storia), è anche il personaggio… Read More Parole, parole, parole… | Alain Resnais (1997)

L’ultimo metrò | François Truffaut (1980)

François Truffaut, demiurgo dell’immaginario del suo realismo intrinseco, ha un obiettivo da realizzare con l’arrivo de L’ultimo metrò nella stazione del suo mondo. Non è il suo capolavoro, ma è certamente uno dei più solidi, robusti, compatti. A differenza di molte opere precedenti, basate sul rischio, sul gusto, sui sentimenti personali, questo Ultimò metrò è ecumenicamente rivolto a tutti,… Read More L’ultimo metrò | François Truffaut (1980)