Casablanca | Michael Curtiz (1942)

Su Casablanca c’è poco altro da dire ancora più di ciò che è stato scritto in settant’anni di amorosi ragionamenti. Tuttavia, il fatto che continui a raccogliere un costante consenso soprattutto di pubblico nonostante tutto il tempo trascorso, suscita una riflessione che va al di là della sua effettiva rilevanza artistica e tecnica e che ha a… Read More Casablanca | Michael Curtiz (1942)

Un grande amore | Leo McCarey (1939)

La mitologia attorno a Love Affair è legata soprattutto ad una dimensione oserei dire magica che è del tutto insita alla sua natura squisitamente cinematografica. Intendiamoci. Gli elementi in gioco rischiano, sulla carta, di sconfinare nelle pagine patinate di un rotocalco o nelle vignette d’un fotoromanzo d’altri tempi: su una love boat, un pittore naturalmente francese naturalmente… Read More Un grande amore | Leo McCarey (1939)

La gatta sul tetto che scotta | Richard Brooks (1958)

Prescindendo dalle ferree regole del pur devastante Codice Hays, l’approccio degli studios nei confronti dello scandaloso testo del sempre-sia-lodato Tennessee Williams fu tranchant: eliminare la componente sessuale del protagonista maschile. Il cinema tratto da Williams, che è un autore che ragiona razionalmente sull’irrazionalità delle passioni proibite e quindi autentiche, si fonda sull’idea di far capire… Read More La gatta sul tetto che scotta | Richard Brooks (1958)

Black Dahlia | Brian De Palma (2006)

Si sta filosofeggiando un po’ troppo sull’ultimo cinema depalmiano. L’ultimo grande film del suo percorso artistico rimane ancora Carlito’s Way. Da allora, chissà per quali oscuri motivi, il De Palma si è accasciato su territori bizzarri, passando dall’action adrenalinico di Mission: impossible all’effettismo fine a se stesso di Mission to Mars. Con Black Dahlia inaugura definitivamente ciò che lasciava già presagire… Read More Black Dahlia | Brian De Palma (2006)

Gli ultimi fuochi | Elia Kazan (1976)

Uno dei pochi bei romanzi sulla macchina-cinema e al contempo sull’ossessione-cinema lo scrisse Francis Scott Fitgerald, che morì prima di concluderlo. Al centro della scena c’è un personaggio morto, e lo sappiamo sin dal principio. Ad essere morto è anche il mondo che viene raccontato, quello della Hollywood classica degli anni trenta, fotografato con curiosità… Read More Gli ultimi fuochi | Elia Kazan (1976)

Josephine (Les Demoiselles de Rochefort) | Jacques Demy (1967)

Travolto dall’insolito e meritato successo de Le Parapluies de Cherbourg, Jacques Demy ritenta con fortuna la carta del musical, genere assai raramente praticato nel Vecchio Continente se non da qualche autore in maniera molto sporadica. Demy ne ha girati due, uno più bello dell’altro (anche se Cherbourg resta una spanna sopra). Qui l’azione passa a Rochefort, altra città… Read More Josephine (Les Demoiselles de Rochefort) | Jacques Demy (1967)

Demoni e dei | Bill Condon (1998)

James Whale, regista. Lo conosciamo attraverso la sua creatura più celebre, Frankenstein, a cui donò lunga vita cinematografica grazie all’alchimia instaurata con Boris Karloff. Frankenstein, l’uomo mostruoso in cui venne inserito un nuovo cervello e la storia la sappiamo. Come il personaggio creato da Mary Shelley, anche James – detto Jimmy – vive un’esistenza tormentata… Read More Demoni e dei | Bill Condon (1998)

Eva contro Eva | Joseph L. Mankiewicz (1950)

Bette Davis ringraziò a vita Joseph L. Mankiewicz perché reputava Margo Channing la più alta vetta recitativa raggiunta nella sua carriera. In effetti quest’attrice quarantenne fidanzata ad un trentaduenne regista ed insidiata dall’apparentemente innocua e buona ammiratrice che si piazza in casa sua per poi rubarle la scena è uno di quei ruoli che non… Read More Eva contro Eva | Joseph L. Mankiewicz (1950)

Il grande coltello | Robert Aldrich (1955)

“Teatro in scatola” è l’accusa più comune rivolta a quei lavori teatrali trasposti sul grande schermo senza troppe modifiche. Il testo di Clifford Odets viene qui messo in scena filtrato attraverso la serrata sceneggiatura di James Poe e la dinamica regia di Robert Aldrich. Tutto avviene tra il soggiorno e il giardino della villa di… Read More Il grande coltello | Robert Aldrich (1955)

Angel – La vita, il romanzo | François Ozon (2007)

Per quanto non possa piacere François Ozon, enfant prodige del cinema francese di fine anni novanta e maturato come il più ispirato melomane d’oltralpe, non si può negare che Angel sia il suo capolavoro. Prima di essere un film, è un omaggio ad un cinema che non facciamo molta fatica a definire morto che ha i suoi… Read More Angel – La vita, il romanzo | François Ozon (2007)

La costola di Adamo | George Cukor (1949)

Scritto dal futuro Oscar Ruth Gordon (che tra l’altro sarà anche l’indimenticabile vecchietta di Harold e Maude) con il compagno Garson Kanin, è una delle commedie più smaglianti e seminali della cinematografia americana, nonché uno dei migliori opus della sfavillante carriera del maestro George Cukor, creata appositamente per una coppia di interpreti abbastanza affiatata da rendere… Read More La costola di Adamo | George Cukor (1949)

Lo specchio della vita | Douglas Sirk (1959)

Il passo d’addio di Douglas Sirk ad Hollywood coincide con il suo maggior successo di cassetta. Remake dell’omonimo film del 1994 più che nuovo adattamento del romanzo Imitation of Life, è, come tutti i film di Sirk, tutt’altro che scontato. Inizia con una pioggia di pietre preziose, forse diamanti, che però sembrano lacrime, per come cadono… Read More Lo specchio della vita | Douglas Sirk (1959)

Gli uomini preferiscono le bionde | Howard Hawks (1953)

Forse non c’è stato un regista così capace di furoreggiare in pressoché tutti i generi della Hollywood classica, riuscendo a trovare una cifra stilistica talmente personale da diventare perfino universale, un autore in grado di essere anche imprenditore, di unire il gusto estetico a quello commerciale in un equilibrio raro e prezioso. Howard Hawks ha… Read More Gli uomini preferiscono le bionde | Howard Hawks (1953)

L’uomo che uccise Liberty Valance | John Ford (1962)

Quando scendi dal treno, quel treno che si ferma alla stazione nei primi minuti del film, percepisci immediatamente l’aria di nostalgia che pervade la storia. Il senatore Stoddard ha i capelli bianchi e qualche scheletro nell’armadio ormai fin troppo impolverato; sua moglie è la maschera del dolore, e si scioglie quando l’ex sceriffo del posto… Read More L’uomo che uccise Liberty Valance | John Ford (1962)

Il buio oltre la siepe | Robert Mulligan (1962)

Non sorprende che Atticus Finch sia stato giudicato il più grande eroe cinematografico del ventesimo secolo. Atticus Finch è l’uomo che tutti noi vorremmo essere, l’uomo maiuscolo che non si trova facilmente in circolazione. Il padre giusto, il marito devoto, l’avvocato civile, il vicino di casa cordiale. Un uomo segnato dal dolore (la morte della… Read More Il buio oltre la siepe | Robert Mulligan (1962)