Recensione: 2 gran figli di…

Il solito ammiccamento pecoreccio della distribuzione italiana nasconde il riferimento del titolo originale di 2 gran figli di…. Porre l’accento sull’animo libertino della madre dei protagonisti – strizzando l’occhio ad un classico ed ormai depotenziato insulto gergale – sembra voler eclissare le figure paterne convocate in origine. … Read More Recensione: 2 gran figli di…

La signora del venerdì | Howard Hawks (1940)

L’impareggiabile Rosalind Russell, nell’apogeo dell’overlapping dialogue (libero remake di Prima pagina, che sarà ulteriormente rifatto da Billy Wilder), è una rampante giornalista divorziata dal suo direttore Cary Grant che salva un uomo ingiustamente condannato a morte e contestualmente ricompone il matrimonio con l’ex marito (nella sceneggiatura ci ha messo lo zampino il prolifico Ben Hecht, già… Read More La signora del venerdì | Howard Hawks (1940)

Scandalo a Filadelfia | George Cukor (1940)

Il fatuo nullafacente Cary Grant è uno dei tre lati di un triangolo di divi: la perfidia del film sta nel fatto che la ricca ex moglie Katharine Hepburn deve scegliere tra lui, che naturalmente apprezziamo benché lei l’abbia lasciato ufficialmente per un problema di alcool (lui la chiama “la mia graziosa sete”, naturalmente alludendo… Read More Scandalo a Filadelfia | George Cukor (1940)

Susanna! | Howard Hawks (1938)

È la storia di una donna libera (l’immensa Katharine Hepburn) che corteggia un uomo impegnato (lo stratosferico Cary Grant); meglio ancora un paleontologo inetto e serioso, promesso sposo ad una donna castrante (Virginia Walker), corteggiato da una ricca eccentrica e viziata. Ecco un triangolo: Hepburn entra in scena per dimostrare l’inadeguatezza del partner iniziale e… Read More Susanna! | Howard Hawks (1938)

L’impareggiabile Godfrey | Gregory La Cava (1936)

È un apologo politico, un racconto sentimentale sul corteggiamento, la storia di un uomo-oggetto ridotto quasi a burattino nelle mani del sesso ex debole, e una screwball. William Powell, ex milionario caduto in disgrazia in seguito alla crisi del ‘29 che vive ai margini della metropoli, viene prelevato dalla ricca e svitata Carole Lombard per… Read More L’impareggiabile Godfrey | Gregory La Cava (1936)

La contessa di Hong Kong | Charles C. Chaplin (1967)

La contessa di Hong Kong sconta a tutt’oggi il fatto di essere l’ultimo film di Chaplin, l’unico film a colori di Chaplin, il solo film di Chaplin senza Chaplin. Il Chaplin inatteso, lontano dal genio esplosivo del muto e da quello parco e caustico del sonoro, per certi versi il Chaplin rifiutato, detestato, rinnegato. Bisogna intendersi… Read More La contessa di Hong Kong | Charles C. Chaplin (1967)

Governante rubacuori | Walter Lang (1948)

Il raffinato caratterista Clifton Webb trovò l’occasione della vita grazie al ruolo titolare della breve serie di Mister Belvedere, uomo dalle mille vite che risolve i problemi altrui. Tipico personaggio da dopoguerra americano, Mister Belvedere è l’ideale protagonista della commedia familiare di una nazione che tenta di tornare alla vita. In Governante rubacuori, Webb è solo… Read More Governante rubacuori | Walter Lang (1948)

Tutto può accadere a Broadway | Recensione

TUTTO PUÒ ACCADERE A BROADWAY (SHE’S FUNNY THAT WAY, U.S.A., 2015) di Peter Bogdanovich, con Owen Wilson, Imogene Poots, Jennifer Aniston, Will Forte, Kathryn Hann, Rhys Ifans. Commedia. **** I fatti sono diversi della realtà, dice più o meno il prologo che esplica il mood della storia, come nei film dei bei tempi che furono:… Read More Tutto può accadere a Broadway | Recensione

Poli opposti | Recensione

POLI OPPOSTI (Italia, 2015) di Max Croci, con Luca Argentero, Sarah Felberbaum, Giampaolo Morelli, Anna Safroncik, Riccardo Russo. Commedia romantica. ** ½ Diffidare sempre delle sceneggiature scritte a dodici mani; ma capire perché siano state redatte da sei teste. Forse perché Poli opposti è un film di produzione molto studiato, molto ragionato, molto programmato, forse troppo, che… Read More Poli opposti | Recensione

La donna del giorno | George Stevens (1942)

George Stevens fu un grande regista di commedie prima di diventare uno degli autori più melodrammatici e titanici del cinema americano degli anni cinquanta, dominato dai kolossal biblici. Questa commedia ne è un esempio ed ha un valore ancor più importante delle sue effettive qualità per un motivo oserei dire spudoratamente sentimentale: è il primo… Read More La donna del giorno | George Stevens (1942)

Che cosa è successo tra mio padre e tua madre? | Billy Wilder (1972)

Forse il titolo originale di Che cosa è successo tra mio padre e tua madre? indica qualcosa in merito alla vera voce del film: Avanti! (quasi certamente non mantenuto nell’edizione italiana anche per ragioni politiche, essendo il nome del quotidiano dell’allora Psi) potrebbe essere un ordine perentorio da operetta oppure una pretesa di autorevolezza che finisce in barzelletta, e… Read More Che cosa è successo tra mio padre e tua madre? | Billy Wilder (1972)

Frutto proibito | Billy Wilder (1942)

Debutto americano del genio esule dietro la macchina da presa (ma aveva già scritto cosucce come Ninotchka e Colpo di fulmine), Frutto proibito è una sorta di grande prova generale del wilderismo. Film più teorico di quanto voglia far credere la sua piacevole confezione d’elegante intrattenimento, è fondamentalmente giocato sull’ambiguità del suo titolo originale: The Major and the Minor, il maggiore nel… Read More Frutto proibito | Billy Wilder (1942)

Terapia d’urto | Peter Segal (2003)

Giocando sul tema del doppio (un matto sano costretto a farsi curare da finto sano che in realtà è matto vero), con spruzzate di discutibilissima psicanalisi, questa commedia gradevole e buffa sulla gestione dell’ira vive di momenti sicuramente densi di ritmo e scorrevolezza, come l’incontro con il travestito e la capatina dai buddisti, e di… Read More Terapia d’urto | Peter Segal (2003)

L’amore ha due facce | Barbra Streisand (1996)

Che Barbra Streisand sia depositaria di un talento dilagante è indubbio, così come indubbio che il suo stesso ego, a volte, dilaghi. Ne è un esempio quello che, a tutt’oggi, è l’ultimo film da lei diretto. Già dire che abbia solo diretto il film è riduttivo: la Streisand produce, interpreta, musica, vive, riempie, accentra su… Read More L’amore ha due facce | Barbra Streisand (1996)