Recensione: L’inganno

L’INGANNO (THE BEGUILED, U.S.A., 2017) di Sofia Coppola, con Nicole Kidman, Colin Farrell, Kirsten Dunst, Elle Fanning, Angourie Rice, Oona Lawrence, Emma Howard, Addison Riecke. Drammatico. ** L’inganno svela definitivamente i dubbi sul cinema di Sofia Coppola. La maggior parte dei recensori, specie quelli di vecchia scuola, sta leggendo il suo ultimo film in parallelo… Read More Recensione: L’inganno

Ludwig | Luchino Visconti (1973)

Punto di non ritorno della cinematografia viscontiana, Ludwig è la seconda parte del testamento artistico del regista-conte. Della terna di film-summa aperta da Morte a Venezia e chiusa da Gruppo di famiglia in un interno, Ludwig è il capitolo più indirettamente autobiografico rispetto agli altri due, più smaccati e plateali nell’identificazione dell’autore col personaggio principale. Tuttavia non si dovrebbe giudicare un’opera d’arte… Read More Ludwig | Luchino Visconti (1973)

The Danish Girl | Recensione

THE DANISH GIRL (U.S.A.-G.B.-Danimarca-Belgio-Germania, 2015) di Tom Hooper, con Eddie Redmayne, Alicia Vikander, Mathias Schoenaerts, Ben Whishaw, Sebastian Koch, Amber Heard. Biografico drammatico. * ½ L’idea principale del cinema di Tom Hooper è finora facilmente ravvisabile in tutti i suoi quattro film nel mainstream: collocare ai margini del quadro il personaggio a disagio in uno… Read More The Danish Girl | Recensione

Les Amours imaginaires | Recensione

LES AMOURS IMAGINAIRES (Canada, 2010) di Xavier Dolan, con Monia Chokri, Niels Schneider, Xavier Dolan, Anne Dorval. Mélo. *** Una moda del nostro tempo, specialmente in campo musicale, è sicuramente la cover. Esistono plotoni di cover band, a volte anche più bravi dei modelli, ma anche buoni esecutori di brani mitici, interessanti innovatori di gemme… Read More Les Amours imaginaires | Recensione

Il delitto di Giovanni Episcopo | Alberto Lattuada (1947)

Nel centenario della nascita del grande Alberto Lattuada, pare opportuno, come sempre in questi anniversari, tornare all’opera che ha lasciato nel corso d’una carriera lunga mezzo secolo, difficilmente catalogabile nel grande manuale del cinema italiano e soprattutto costellata di risultati sovente esimi. Come questo Delitto di Giovanni Episcopo, che se da una parte è un tipico… Read More Il delitto di Giovanni Episcopo | Alberto Lattuada (1947)

I miserabili | Riccardo Freda (1948)

Negli anni quaranta le grandi case di produzione che si risvegliavano dopo la guerra ebbero l’intuizione di rispolverare il genere del grande feuilleton cinematografico. Film dai costi non eccessivi, eppure dignitosi nella realizzazione e pieni di attori di prima fascia, in larga maggioranza suddivisi in due puntate. Il prototipo è il dittico Noi vivi e Addio Kira di Goffredo… Read More I miserabili | Riccardo Freda (1948)

L’armata Brancaleone | Mario Monicelli (1966)

È un film geniale per parecchi motivi. Innanzitutto è uno dei massimi esemplari di commedia all’italiana mai girati, e soprattutto uno dei prodotti più colti di quella stagione, un grande e buffo poema cavalleresco che non si piglia mai sul serio in nome della risata intelligente. E poi è un’operazione che riesce a far incontrare… Read More L’armata Brancaleone | Mario Monicelli (1966)

Grand Budapest Hotel | Recensione

GRAND BUDAPEST HOTEL (U.S.A., 2014) di Wes Anderson, con Ralph Fiennes, Tony Revolori, Saoirse Ronan, F. Murray Abraham, Edward Norton, Willem Dafoe, Tilda Swinton, Adrien Brody, Jude Law, Tom Wilkinson, Jeff Goldblum, Harvey Keitel, Bill Murray, Owen Wilson. Commedia. **** Tra i pochi, pochissimi autori del cinema americano contemporaneo in grado di costruire un film… Read More Grand Budapest Hotel | Recensione

Camera con vista | James Ivory (1985)

Dopo la prova generale de I bostoniani, ecco la consacrazione internazionale del cinema di James Ivory, che è in realtà il cinema del tandem formato da Ivory e dal produttore Ismail Merchant con la collaborazione, costante ma non inamovibile, della sceneggiatrice Ruth Prawer Jhabvala. Per parlare del cinema di Ivory bisogna partire da questo terzetto perché… Read More Camera con vista | James Ivory (1985)

Il testimone dello sposo | Pupi Avati (1997)

Nella prima mezz’ora è un finto documentario su come si organizzava un matrimonio alla fine dell’Ottocento. C’è un certo gusto nella rappresentazione della realtà campestre e rurale con figure atte ad un determinato scopo e via dicendo. Sì, d’accordo. Interessante, ma anche no. Grazioso, sì, ma poi? Finché il film si regge su Inès Sastre… Read More Il testimone dello sposo | Pupi Avati (1997)

Josephine (Les Demoiselles de Rochefort) | Jacques Demy (1967)

Travolto dall’insolito e meritato successo de Le Parapluies de Cherbourg, Jacques Demy ritenta con fortuna la carta del musical, genere assai raramente praticato nel Vecchio Continente se non da qualche autore in maniera molto sporadica. Demy ne ha girati due, uno più bello dell’altro (anche se Cherbourg resta una spanna sopra). Qui l’azione passa a Rochefort, altra città… Read More Josephine (Les Demoiselles de Rochefort) | Jacques Demy (1967)

Sansone e Dalila | Cecil B. De Mille (1949)

Si stenta a credere come il pubblico di sessant’anni fa potesse prendere seriamente un film del genere. Forse siamo troppo snob noi altri, ma è evidente la totale, abbagliante assurdità dell’opera dell’eccessivo e debordante Cecil B. DeMille («Eccomi, DeMille, sono pronta per il mio primo piano»). Puntellata da un’interminabile ouverture iniziale (per dare il tempo al… Read More Sansone e Dalila | Cecil B. De Mille (1949)

La bisbetica domata | Franco Zeffirelli (1967)

La scomparsa di Elizabeth Taylor, che senza retorica possiamo tranquillamente definire l’ultima vera diva della Hollywood classica, può essere l’occasione di rivedere qualche vecchio film che la donna dagli occhi viola interpretò nella sua lunga carriera. Per esempio La bisbetica domata, una delle migliori interpretazioni della Taylor, nonché il miglior film di Franco Zeffirelli alla seconda… Read More La bisbetica domata | Franco Zeffirelli (1967)

Prêt-á-Porter | Robert Altman (1994)

Di un film sull’ambiente della moda Robert Altman ne parlava dagli anni ottanta, nello stesso periodo in cui a Michelangelo Antonioni avevano offerto di girare Sotto il vestito niente e a Carlo Lizzani il controfilm per affrontarlo. Alla fine sotto il vestito c’andarono i fratelli Vanzina, il maestro dell’incomunicabilità tornerà a fare un film solo a metà… Read More Prêt-á-Porter | Robert Altman (1994)