Un apprezzato professionista di sicuro avvenire | Giuseppe De Santis (1972)

Il povero Giuseppe De Santis dovette aspettare sette anni prima di poter realizzare quello che sarebbe stato il suo ultimo film. Si potrebbe leggere la sua carriera attraverso tutti i film che non gli hanno permesso di fare, come d’altronde è capitato a moltissimi grandi registi. Dopo il flop della supercoproduzione italo-sovietica Italiani brava gente,… Read More Un apprezzato professionista di sicuro avvenire | Giuseppe De Santis (1972)

Recensione: Dogman

Periferia fradicia e sporca, caseggiati ammassati l’uno sull’altro, insegne colorate che incorniciano lo squallore nascosto nei compro-oro al ribasso, in modeste trattorie ultrapopolari, nelle sale gioco dove puntare i pochi soldi che conducono al fallimento. Matteo Garrone ha trovato ai confini di Castel Volturno la sua ipotesi di Magliana.… Read More Recensione: Dogman

Assassinio sull’Orient Express | Sidney Lumet (1974)

Assieme a Testimone d’accusa, è l’adattamento più riuscito di un’opera di Agatha Christie. Il segreto, forse, sta nella regia di Sidney Lumet, come pure l’altro film non sarebbe stato lo stesso senza Billy Wilder. L’esperto regista newyorkese si misura con un grande classico della letteratura britannica trovando la chiave nella claustrofobia la chiave per proseguire il… Read More Assassinio sull’Orient Express | Sidney Lumet (1974)

Venezia 74 | Recensione: Sweet Country

Prima laconica e severa nel costruire l’attesa e calibrare la tensione e poi politica e tesa quando prende la strada del courtdrama en plein air, è una riflessione sul senso della giustizia intrecciata al razzismo della massa in opposizione alla debolezza del singolo, profondamente intessuta di pensiero religioso per come si pone in dialettica rispetto all’assenza di pietas ed  umanità nella comunità.… Read More Venezia 74 | Recensione: Sweet Country

Venezia 74 | Recensione: The Third Murder (Sandome No Satsujin)

Un cinema spirituale sul senso della giustizia, nel genere entro il quale l’obiettivo posto è sempre quello del raggiungimento dell’oggettività, e fondato sull’unico elemento attorno al quale nessuno può opporre obiezioni più forti delle riserve che si possono legittimamente avanzare: le versioni dei fatti.… Read More Venezia 74 | Recensione: The Third Murder (Sandome No Satsujin)

Venezia 74 | Recensione: Tre manifesti a Ebbing, Missouri (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri)

Una travolgente american story che si staglia nel panorama odierno in quanto classico immediato come prima molte altre narrazione dentro il cuore del Grande Paese, epicentro di un’inquietudine nazionale e coacervo della minaccia incombente di un male senza nome, è la definitiva consacrazione dell’autore nel cinema di prima fascia.… Read More Venezia 74 | Recensione: Tre manifesti a Ebbing, Missouri (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri)

Recensione: Sicilian Ghost Story

SICILIAN GHOST STORY (Italia, 2017) di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, con con Julia Jedlikowska, Gaetano Fernandez, Corinne Musallari, Vincenzo Amato, Sabine Timoteo. Drammatico. *** Forse dovremmo un attimo allontanarci per leggere meglio Sicilian Ghost Story, ed è un auspicio più che una suggerimento. Verrebbe da elogiarla anche oltre i suoi meriti, l’opera seconda di Fabio Grassadonia e Antonio… Read More Recensione: Sicilian Ghost Story

Signori, il delitto è servito | Jonathan Lynn (1985)

Questo piccolo capolavoro (assai sottovalutato), tratto dal bellissimo gioco di società e pensato da John Landis, dimostra anzitutto che i disneyani non si sono inventati nulla nel trasportare sul grande schermo attrazioni del loro parco di divertimenti (Pirati dei Caraibi, La casa dei fantasmi): già qualcuno molto prima di loro aveva pensato di trasportare un gioco (in… Read More Signori, il delitto è servito | Jonathan Lynn (1985)

Il caso Moro | Giuseppe Ferrara (1986)

Cronaca dei cinquantacinque giorni del sequestro di Aldo Moro, presidente della Democrazia cristiana, ad opera delle Brigate rosse. Diretto da Giuseppe Ferrara, fedele alla linea di una certa idea di cinema d’impegno civile votato alla documentazione e ad uno stile rozzo ed antiestetico, è un film abbozzato, freddo, giornalistico. Forse l’intenzione era di girare un… Read More Il caso Moro | Giuseppe Ferrara (1986)

Il silenzio degli innocenti | Jonathan Demme (1991)

Tratto dal romanzo di Thomas Harris, Il silenzio degli innocenti è allo stesso tempo un thriller psicologico e fisico che mantiene sempre la tensione alta e ricorre ad un esercizio della violenza mai gratuita e nel brutale realismo della crudeltà. Ciò accade grazie ad una sceneggiatura di ferro che non rinuncia a dispensare una sottile, necessaria, ironia… Read More Il silenzio degli innocenti | Jonathan Demme (1991)

Demoni e dei | Bill Condon (1998)

James Whale, regista. Lo conosciamo attraverso la sua creatura più celebre, Frankenstein, a cui donò lunga vita cinematografica grazie all’alchimia instaurata con Boris Karloff. Frankenstein, l’uomo mostruoso in cui venne inserito un nuovo cervello e la storia la sappiamo. Come il personaggio creato da Mary Shelley, anche James – detto Jimmy – vive un’esistenza tormentata… Read More Demoni e dei | Bill Condon (1998)

Bobby | Emilio Estevez (2006)

Ventiquattro ore nell’Hotel Ambassador: il vecchio ex portiere dell’albergo passa le sue giornate giocando a scacchi con un suo amico; il cameriere messicano soffre il razzismo ma trova un amico nell’imponente cuoco nero; il manager dell’hotel, sposato con una saggia parrucchiera, è amante di una giovane centralinista; una ragazza ha appena sposato un suo compagno di… Read More Bobby | Emilio Estevez (2006)

Dieci incredibili giorni | Claude Chabrol (1971)

Non è il miglior film del sardonico Claude Chabrol, ma anche un film minore di Chabrol è degno di nota. Specialmente se si tratta di un giallo classico che mantiene la tensione fino all’ultimo con precisa, attenta e competente capacità che pone al centro della scena uno tra i soggetti più praticati dall’autore francese: la… Read More Dieci incredibili giorni | Claude Chabrol (1971)

Il giudice ragazzino | Alessandro Di Robilant (1994)

Ancora una storia di mafia, una storia necessaria e che va raccontata, quella di Rosario Lavatino, infelicemente (ma anche argutamente) apostrofato da Francesco Cossiga con lo sprezzante appellativo di “giudice ragazzino”. Quel ragazzino stava, oltre che per la giovane età del magistrato, anche per lo sguardo che Lavatino aveva sulla sua terra inquinata da Cosa Nostra. Lo… Read More Il giudice ragazzino | Alessandro Di Robilant (1994)

Fino a prova contraria | Clint Eastwood (1999)

Si può leggere il film del sommo Clint su due livelli: una requisitoria contro la pena di morte mascherata da action esistenziale o un thriller muscolare e cerebrale con una vena sociale assai evidente. Con la perizia magistrale che ormai gli si è attaccata come una zecca, Clint Eastwood realizza con discrezione, senza strafare, senza… Read More Fino a prova contraria | Clint Eastwood (1999)

Codice d’onore | Rob Reiner (1992)

La prima cosa che viene in mente approcciandosi oggi con il film di Rob Reiner è la sua evidente parodia contenuta nell’irresistibile In & Out di Frank Oz, in cui l’immaginario Cameron Drake vince un Oscar per il fantomatico Servire e proteggere, palesemente ispirato al dramma giudiziario tratto da un testo di Aaron Sorkin. In realtà, il film… Read More Codice d’onore | Rob Reiner (1992)

Il fuggitivo | Andrew Davis (1993)

Può una caccia all’uomo, uno dei temi più inflazionati al cinema, risultare ancora una volta interessante ed avvincente? Certo che può, altrimenti non sarebbe nemmeno una caccia all’uomo. Il film di caccia deve contenere necessariamente certe caratteristiche, che sono presto dette: deve correre con la stessa disperazione del fuggitivo per due banalissime e preziose ragioni… Read More Il fuggitivo | Andrew Davis (1993)