Venezia 76 | Recensione: About Endlessness

Ancora un’antologia di quadretti. Alla ricerca di un senso unitario. Anzi: vignette statiche, a camera fissa. Immagini immobili. Sguardo imperturbabile in superficie, profondamente perturbato in realtà. Dentro queste inquadrature, esistenze in caduta libera. Anche negli interni, si sente la presenza di una città, Colonia, sulla quale non splende mai il sole: il tempo è sempre cupo, il clima percepito è umido, le strade sono vuote o riempite da allegoriche via crucis che occupano gli incubi del prete.… Read More Venezia 76 | Recensione: About Endlessness

Venezia 75 | Recensione: Capri-Revolution

Per chiudere la sua ideale trilogia, Martone ha l’audacia intellettuale di scegliere una storia periferica e forse priva di una vera capacità rappresentativa, sospesa tra fantastico e realistico, elettrica sia per il potere della natura (le patate) sia per il progresso scientifico.… Read More Venezia 75 | Recensione: Capri-Revolution

Recensione: Le cose che verranno

Tardivo racconto di formazione sulla crudeltà e sulla generosità del tempo, sulla “pace profonda” da condividere con qualcuno (se stessi?) come canta Woody Guthrie, tanto più ovviamente intessuto di filosofia senza tuttavia restarne fagocitato, Le cose che verranno vede Mia Hansen-Løve per la prima volta alle prese con un personaggio di età non più verde.… Read More Recensione: Le cose che verranno

12° Biografilm Festival | Recensione: Così parlò De Crescenzo

COSÌ PARLÒ DE CRESCENZO (Italia, 2016) di Antonio Napoli e Serena Corvaglia, con Luciano De Crescenzo. Documentario. ** Ingegnere della IBM che si dimise con una lettera epica (all’incirca: «cara IBM, tra noi è finita, non abbiamo più niente da dirci»), scrittore tradotto in mezzo mondo e curiosamente amatissimo in Germania, divulgatore appassionato e accusato… Read More 12° Biografilm Festival | Recensione: Così parlò De Crescenzo

Facciamo Paradiso | Mario Monicelli (1995)

Visto oggi, l’aspetto più curioso che salta all’occhio in questa stramba commedia monicelliana è la matrice futurista. La fantasmagorica storia della protagonista (presa dalle Vite di uomini non illustri del mai dimenticato Giuseppe Pontiggia) si articola per più di mezzo secolo di storia italiana, effettiva e inventata, e si conclude nel 2011. L’Italia è diventata una Repubblica… Read More Facciamo Paradiso | Mario Monicelli (1995)

Sarà il mio tipo? | Recensione

SARÀ IL MIO TIPO? (PAS SON GENRE, Francia, 2014) di Lucas Belvaux, con Emilie Dequenne, Loic Corbery, Sandra Nkaké, Charlotte Talpeart. Sentimentale. ***** Del perché siamo di fronte all’unico film d’amore che questa stagione consegnerà alla memoria del cuore. Sarà il mio tipo? in realtà si chiama letteralmente Non il suo tipo (Pas son genre) e gira attorno all’assenza… Read More Sarà il mio tipo? | Recensione

Birdman | Recensione

BIRDMAN (U.S.A., 2014) di Alejandro González Iñárritu, con Michael Keaton, Edward Norton, Emma Stone, Naomi Watts, Zach Galifianakis, Amy Ryan, Andrea Riseborough. Commedia. **** ½ Spettacolare virtuosismo visionario, ragionato e delirante, Birdman è l’applicazione più compiuta del metodo di Alejandro González Iñárritu al cinema americano, un affettuoso accoltellamento al cinema americano e un’operazione metatestuale dentro e sul cinema americano.… Read More Birdman | Recensione

Interstellar | Recensione

INTERSTELLAR (U.S.A., 2014) di Christopher Nolan, con Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain, John Lithgow, Casey Affleck, Ellen Burstyn, Michael Caine. Fantascienza. ** ½ Se è vero com’è vero che Christopher Nolan rappresenta una delle esperienze cinematografiche più incisive di questi primi quindici anni di nuovo millennio, se è vero com’è vero che il suo… Read More Interstellar | Recensione

La signora mia zia | Morton DaCosta (1958)

Ritornate recentemente in voga grazie ad una fortunata e lodevole ristampa di Adelphi, le avventure di Zia Mame, una scatenata ed adorabile signora di mezz’età che insegna il piacere della vita all’impettito nipote Patrick, delle cui cure si occupa nel momento in cui il bimbo si ritrova orfano, hanno sempre riscosso largo successo negli Stati… Read More La signora mia zia | Morton DaCosta (1958)

Al di là del bene e del male | Liliana Cavani (1977)

Checché se ne pensi, uno dei risultati più dignitosi del percorso artistico della talvolta sopravvalutata Liliana Cavani, regista più importante come regista donna all’interno di un cinema maschile come quello italiano che in quanto regista (così pure Lina Wertmuller). Argomento tostissimo e non esente da cadute di stile, il triangolo sadico-amoroso tra Friedrich Nietzsche (Erland… Read More Al di là del bene e del male | Liliana Cavani (1977)

Il corpo dell’anima | Salvatore Piscicelli (1999)

Raro esemplare di autore italiano con una idea di mèlo personale, Salvatore Piscicelli, nelle mille difficoltà che contraddistinguono la cinematografia indipendente, propone un altro esempio di cosa voglia dire per lui raccontare uno stato d’animo prima che una storia. Come in Immacolata e Concetta, folgorante esordio, l’autore napoletano, in tandem con la storica collaboratrice Franca Apuzzo,… Read More Il corpo dell’anima | Salvatore Piscicelli (1999)

Incontri ravvicinati del terzo tipo | Steven Spielberg (1977)

Incontri ravvicinati del terzo tipo è il sogno che si materializza su pellicola, la possibilità che l’immaginifico si trasformi in realtà. Si basa sulla “curiosità” fondamentale dell’uomo, ossia sull’eventualità che nell’universo ci siano altri. L’altro è quindi il tema principale del racconto? Non sempre, perché prima degli “altri” c’è la narrazione del “noi”. L’uomo terrestre nelle… Read More Incontri ravvicinati del terzo tipo | Steven Spielberg (1977)