Venezia 74 | Recensione: Madre! (mother!)

Il problema di Madre! è la sua spudorata presunzione, che non sarebbe un guaio se sapesse farla confluire nel canale di un’ambizione al servizio della narrazione pur scriteriata. È l’insostenibile tedio di una costruzione basata sull’accumulo di elementi incapaci di esprimere il grottesco preventivato.… Read More Venezia 74 | Recensione: Madre! (mother!)

Venezia 74 | Recensione: Tre manifesti a Ebbing, Missouri (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri)

Una travolgente american story che si staglia nel panorama odierno in quanto classico immediato come prima molte altre narrazione dentro il cuore del Grande Paese, epicentro di un’inquietudine nazionale e coacervo della minaccia incombente di un male senza nome, è la definitiva consacrazione dell’autore nel cinema di prima fascia.… Read More Venezia 74 | Recensione: Tre manifesti a Ebbing, Missouri (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri)

La saggezza nel sangue | John Huston (1979)

Alla fine del decennio più pessimista e paranoico del cinema americano, John Huston ha già attraversato quattro decenni di carriera e superato i settant’anni. Eppure, La saggezza nel sangue sembra l’esordio di un giovane della New Hollywood: e se nei titoli di testa il vecchio regista si firma come “Jhon” (in realtà frutto di un… Read More La saggezza nel sangue | John Huston (1979)

Che c’entriamo noi con la rivoluzione? | Sergio Corbucci (1972)

Un capocomico dal nome ridicolo (Guido Guidi) va con la sua compagnia in tournée in Messico, dove conosce un prete, segretario di un cardinale in missione religiosa. Mettono un attimo giù la testa e si ritrovano nel mezzo della rivoluzione e vamos a matar compañeros. Nonostante l’originalità di una storia non banale, almeno per i… Read More Che c’entriamo noi con la rivoluzione? | Sergio Corbucci (1972)

Zelig | Woody Allen (1983)

Metacinema illusionista sull’inganno psicologico provocato dalla deformazione del reale, la buffa e delicata parabola di Leonard Zelig contiene, nella sua pur breve durata, più di un messaggio. È un Allen diverso che affina la tecnica del finto documentario già sperimentata nell’esordio Prendi i soldi e scappae realizza un oggetto arcano ed interessante. Il tema di fondo,… Read More Zelig | Woody Allen (1983)

11° Biografilm Festival | Recensione: Dio esiste e vive a Bruxelles

DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES (LE TOUT NOUVEAU TESTAMENT, Belgio-Francia-Lussemburgo, 2015) di Jaco Von Dormael, con Pili Groyne, Benoit Poelvoorde, Yolande Moreau, Catherine Deneuve, François Damiens, David Murgia. Commedia grottesco. *** Dio (Benoit Poelvoorde in pieno istrionismo) è un dispotico cinquantenne che abita in un appartamento senza porte d’ingresso né d’uscita, guarda solo programmi… Read More 11° Biografilm Festival | Recensione: Dio esiste e vive a Bruxelles

Ogni maledetto Natale | Recensione

OGNI MALEDETTO NATALE (Italia, 2014) di Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre e Luca Vendruscolo, con Alessandro Cattelan, Alessandra Mastronardi, Francesco Pannofino, Laura Morante, Marco Giallini, Valerio Mastandrea, Corrado Guzzanti, Caterina Guzzanti, Stefano Fresi, Andrea Sartoretti. Commedia. ** Ecco un altro che c’ha provato, a fare il cinepanettone dignitoso con qualche idea al di là della scorreggia… Read More Ogni maledetto Natale | Recensione

L’orribile segreto del Dr. Hichcock | Riccardo Freda (1962)

Nell’ambito dell’operazione di recupero del cinema popolare all’italiana di cosiddetta serie B (se non altro per impegno produttivo e circuito commerciale), L’orribile segreto del dr. Hichcock ha un posto d’onore e ha guadagnato nel corso degli anni un invidiabile stato di culto. Sarà forse perché il seme del culto è piantato sin dal titolo, così sfacciatamente allusivo… Read More L’orribile segreto del Dr. Hichcock | Riccardo Freda (1962)

L’ultimo capodanno | Marco Risi (1998)

Può un film decretare la fine temporanea di un regista stimato ed apprezzato? Sì. Un esempio lampante è L’ultimo capodanno, che rischiava di essere l’ultimo film di Marco Risi. Solo recentemente è tornato ai buoni livelli dei primi anni. Il film, tratto da un racconto dell’allora cannibale Niccolò Ammanniti, fu un fallimento economico ingente che per… Read More L’ultimo capodanno | Marco Risi (1998)

Cercasi Gesù | Luigi Comencini (1982)

Curioso riscoprire l’esordio cinematografico di uno che rischia di diventare presidente del consiglio di questo sciagurato Paese (qualora vi interessi: non me lo auguro nella maniera più assoluta). Vera anima di un film più incerto che discutibile, Beppe Grillo incarna un povero cristo chiamato da una Chiesa in crisi spirituale e sociale ad interpretare Gesù… Read More Cercasi Gesù | Luigi Comencini (1982)