Tutti a casa | Luigi Comencini (1960)

Nessun film prima d’allora, e praticamente nessun altro dopo, è riuscito a restituire lo stesso smarrimento di quel decisivo frangente. Basta parlare con i testimoni dell’epoca, fuor di retorica e seguendo il filo di una memoria incapace di mitizzare una circostanza così fondamentale per definire il massimo grado della cialtroneria italiana: il caos totale, alleati diventati improvvisamente nemici, nessuna indicazione dall’alto, i soldati e i civili lasciati allo sbando.… Read More Tutti a casa | Luigi Comencini (1960)

America 80 – 8 | Ufficiale e gentiluomo | Taylor Hackford (1982)

Ogni generazione ha il suo melodramma, la sua storia d’amore in cui riconoscere le coordinate di una certa tensione sentimentale, nella quale identificarsi per rispondere a quegli impulsi del cuore che la ragione non conosce. Non so se Ufficiale e gentiluomo faccia parte di questa categoria; è tuttavia pressoché indubbio che sia tra gli ultimi… Read More America 80 – 8 | Ufficiale e gentiluomo | Taylor Hackford (1982)

America 80 – 7 | Mishima – Una vita in quattro capitoli | Paul Schrader (1985)

Presentato al Festival di Cannes del 1985, Mishima – Una vita in quattro capitoli vinse il premio per il miglior contributo artistico, assegnato al direttore della fotografia John Bailey, allo scenografo Eiko Ishioka e al compositore Philip Glass. Sembrerebbe solo una curiosità, in realtà dimostra l’inadeguatezza con cui il film fu letto in un primo… Read More America 80 – 7 | Mishima – Una vita in quattro capitoli | Paul Schrader (1985)

Ardenne ’44, un inferno | Sydney Pollack (1969)

Incastonato tra Joe Bass l’implacabile e il definitivo trionfo Non si uccidono così anche i cavalli?, Ardenne ‘44, un inferno è uno dei film meno celebrati di Sydney Pollack. Incompreso all’epoca tanto da risultare un sonoro flop al botteghino americano, ha forse avuto bisogno della lunga stagionatura per poter essere accolto oggi quale incredibile esito… Read More Ardenne ’44, un inferno | Sydney Pollack (1969)

L’amante perduta | Jacques Demy (1969)

Tra gli autori della Nouvelle Vague, tutti a loro modo suggestionati dal cinema classico hollywoodiano, Jacques Demy è stato forse l’unico a realizzare davvero un film in terra americana. Ricordiamo che, un paio d’anni prima, François Truffaut rifiutò la regia di Gangster Story per una carente conoscenza della lingua inglese, consapevolezza che sviluppo sul set… Read More L’amante perduta | Jacques Demy (1969)

Recensione: Dunkirk

DUNKIRK (U.S.A.-G.B.-Paesi Bassi-Francia, 2017) di Christopher Nolan, con Fion Whitehead, Tom Glynn-Carney, Jack Lowden, Harry Styles, Aneurine Barnard, James D’Arcy, Barry Keoghan, Kenneth Branagh, Mark Rylance, Cillian Murphy, Tom Hardy. Guerra. *** ½ Impossibile quantificare le parole finora spese su Dunkirk. Capita a quei film che escono al momento giusto, capaci di incontrare un pubblico… Read More Recensione: Dunkirk

Riflessi di un occhio d’oro | John Huston (1967)

John Huston pensò Riflessi di un occhio d’oro con una fotografia virata d’oro, anche se poi non fu stampato secondo il suo volere. Nelle rarissime occasioni in cui può essere visto come immaginato dal regista, la scelta risulta davvero geniale perché trasforma il film, già di per sé stranissimo, in un incubo allucinato, percorso da… Read More Riflessi di un occhio d’oro | John Huston (1967)

Recensione: Billy Lynn – Un giorno da eroe

BILLY LYNN – UN GIORNO DA EROE (BILLY LYNN’S LONG HALFTIME WALK, U.S.A.-G.B.-Cina, 2016) di Ang Lee, con Joe Alwyn, Garrett Hedlund, Kristen Stewart, Chris Tucker, Vin Diesel, Steve Martin, Arturo Castro, Ismael Cruz Cordova, Mason Lee, Benn Platt, Tim Blake Nelson. Drammatico. *** ½ Chiaramente c’è un grosso problema: girato in HFR (120 fotogrammi… Read More Recensione: Billy Lynn – Un giorno da eroe

Frutto proibito | Billy Wilder (1942)

Debutto americano del genio esule dietro la macchina da presa (ma aveva già scritto cosucce come Ninotchka e Colpo di fulmine), Frutto proibito è una sorta di grande prova generale del wilderismo. Film più teorico di quanto voglia far credere la sua piacevole confezione d’elegante intrattenimento, è fondamentalmente giocato sull’ambiguità del suo titolo originale: The Major and the Minor, il maggiore nel… Read More Frutto proibito | Billy Wilder (1942)

Vogliamo i colonnelli | Mario Monicelli (1973)

Benché non sia tra i più riusciti esiti della carriera di Mario Monicelli, questa satira politica scritta dai sempreverde Age e Scarpelli fiuta l’aria del tempo (epoca di tentativi di golpe, più che altro ad opera di nostalgici sfrantummati) pur non centrando del tutto il bersaglio. A parte i dinamici titoli di testa, qualche sequenza… Read More Vogliamo i colonnelli | Mario Monicelli (1973)

Le rose del deserto | Mario Monicelli (2006)

Tornato dietro la macchina da presa alla simpatica età di novantuno anni, il grande vecchio Mario Monicelli si misura ancora una volta col tema della guerra, già affrontato, conseguendo sublimi risultati, ne La grande guerra. Questa volta si affaccia nei territori dei deserti libici occupati durante l’altra guerra, quella che, a suo dire, è raccontata con troppa… Read More Le rose del deserto | Mario Monicelli (2006)

Blue Sky | Tony Richardson (1994)

Tenuto in quarantena per un paio d’anni senza un motivo giustificabile, è l’atto estremo del cinema dell’inglese Tony Richardson, alfiere del free cinema e Oscar per Tom Jones. Probabilmente (anzi, sicuramente) non è il suo film migliore, ma Blue Sky ha un suo perché. Ambientato nel bel mezzo della guerra fredda in una base militare in cui gli… Read More Blue Sky | Tony Richardson (1994)

Signore e signori, buonanotte | Luigi Comencini, Nanni Loy, Luigi Magni, Mario Monicelli, Ettore Scola (1976)

Film così oggi non se ne fanno più, almeno da un punto di vista organizzativo. Il cinema delle cooperative oggi è quantomeno impensabile e l’idea di criticare il mezzo televisivo è, oltre che superata, un tantino superflua. I registi firmano l’opera assieme agli sceneggiatori e non si identificano (almeno palesemente, ma in realtà ci si… Read More Signore e signori, buonanotte | Luigi Comencini, Nanni Loy, Luigi Magni, Mario Monicelli, Ettore Scola (1976)

Colpo di Stato | Luciano Salce (1969)

Ha avuto una certa eco negli ultimi giorni in seguito alla tragicomica situazione politica scaturita dalle ultime elezioni politiche, ma per quarant’anni non se l’è filato nessuno. È il film maledetto di Luciano Salce, uno dei più poliedrici e dimenticati funamboli dello spettacolo nostrano, attore sopraffino e regista non di rado capace di acuti inattesi… Read More Colpo di Stato | Luciano Salce (1969)

Cento giorni a Palermo | Giuseppe Ferrara (1984)

Esempio più che emblematico di instant movie, è uno dei due o tre film più potabili di Giuseppe Ferrara, caso più o meno raro di cineasta sinceramente stimabile per impegno e passione civile e francamente mediocre per abilità e competenza tecnica. Fautore di un cinema schematico e diretto, rozzo nella sua immediatezza effettistica, legato alla… Read More Cento giorni a Palermo | Giuseppe Ferrara (1984)

Codice d’onore | Rob Reiner (1992)

La prima cosa che viene in mente approcciandosi oggi con il film di Rob Reiner è la sua evidente parodia contenuta nell’irresistibile In & Out di Frank Oz, in cui l’immaginario Cameron Drake vince un Oscar per il fantomatico Servire e proteggere, palesemente ispirato al dramma giudiziario tratto da un testo di Aaron Sorkin. In realtà, il film… Read More Codice d’onore | Rob Reiner (1992)

Mediterraneo | Gabriele Salvatores (1991)

Nel 1941, otto soldati italiani (il navigato sergente Lo Russo, il tenente Montini che insegna in un ginnasio, l’umile Antonio Farina, il padre di famiglia Noventa, l’attendente del sergente Colasanti, lo stralunato Strazzabosco e i fratelli Munaroni) vengono sbarcati in una sperduta e placida isola della Grecia, Kastellorizo, che, come dice uno di loro, ha… Read More Mediterraneo | Gabriele Salvatores (1991)