Mario, Maria e Mario | Ettore Scola (1993)

Riflettendoci a posteriori, alla fine un evento particolare come la transizione da Pci a Pds al cinema non è stato molto praticato. Specialmente se pensiamo al fatto che il cuore di molti registi batte a sinistra. Si parla molto di sessantotto, per niente dell’oggi, ma ancora meno si è parlato della Svolta. Palombella rossa, certo, ma… Read More Mario, Maria e Mario | Ettore Scola (1993)

Don Camillo monsignore… ma non troppo | Carmine Gallone (1961)

La debolezza del quarto capitolo risiede nell’assunto iniziale: in accordo con la logica del “promuovere per rimuovere”, com’è possibile credere ad un manesco parroco di campagna diventato monsignore in Vaticano e ad un ignorante sindaco di provincia in un seggio senatoriale? Regge fino ad un certo punto la satira nei confronti della vacua ampollosità clericale… Read More Don Camillo monsignore… ma non troppo | Carmine Gallone (1961)

Don Camillo e l’onorevole Peppone | Carmine Gallone (1955)

La mano passa da Julien Duviver a Carmine Gallone, parzialmente ridimensionato dopo il regime fascista e legato ad un cinema schiettamente popolare ma buon regista di massa e di masse, che qui dimostra di essere anche un buon regista di messe. Il terzo capitolo della saga accoglie il rivale del protagonista nel titolo, sottolineando che… Read More Don Camillo e l’onorevole Peppone | Carmine Gallone (1955)

Arance & martello | Recensione

ARANCE & MARTELLO (Italia, 2014) di Diego Bianchi, con Diego Bianchi, Antonella Attili, Francesco Acquaroli, Ludovico Tersigni, Nicola Pistoia, Ilaria Spada, Stefano Altieri, Lorenzo Gioielli, Giorgio Tirabassi. Commedia. ** L’approccio nei confronti di questo Arance & martello, esordio sul grande schermo di Diego Bianchi (alias Zoro, colui che meglio di tutti ha raccontato le pippe mentali… Read More Arance & martello | Recensione

Il ritorno di Don Camillo | Julien Duvivier (1953)

Nell’anno di maggiore scontro tra bianchi e rossi (il 1953 è l’anno della famosa “legge truffa” che consolidò il potere democristiano), la ditta formata da Angelo Rizzoli (i soldi), Peppino Amato (il genio), Giovanni Guareschi (la penna) e Julien Duvivier (lo sguardo) sceglie una via intima. Più che raccontare lo scontro tra due ideologie, Il ritorno… Read More Il ritorno di Don Camillo | Julien Duvivier (1953)

Quando c’era Berlinguer | Recensione

QUANDO C’ERA BERLINGUER (Italia, 2014) di Walter Veltroni. Documentario. ** ½ La nostalgia, malattia senile del comunismo. Potremmo cavarcela così, con una botta di cinismo un po’ reazionaria, in fondo alla moda, sinistramente masochistica. Il fatto, in realtà, è che la nostalgia è la malattia esistenziale del comunismo italiano, anche di coloro nati dopo la… Read More Quando c’era Berlinguer | Recensione

Non mi avete convinto | Recensione

NON MI AVETE CONVINTO (Italia, 2012) di Filippo Vendemmiati. Documentario. *** Banalità delle banalità: qual è il miglior antidoto all’antipolitica dilagante? La politica. Non la buona politica, che è un concetto molto retorico ed enfatico, ma la politica vera e propria. Un esempio di cosa voglia dire aver vissuto di politica è sicuramente Pietro Ingrao,… Read More Non mi avete convinto | Recensione

Don Camillo e i giovani d’oggi | Mario Camerini (1972)

Doveva essere interpretato dalla coppia storica, Fernandel e Gino Cervi, e girato dal francese Christian Jacque (d’altronde la mossa vincente dei primi due Don Camillo fu affidare la regia ad uno straniero). Poi l’attore francese morì, Cervi si defilò insieme a Jacque. La palla passò allora ad un Mario Camerini sul viale del tramonto che si ritrovò… Read More Don Camillo e i giovani d’oggi | Mario Camerini (1972)

De Gasperi, l’uomo della speranza | Liliana Cavani (2005)

Costretta dalle circostanze degli eventi a trasferire il proprio lavoro in televisione (nonostante abbia iniziato proprio in RAI negli anni sessanta: un’altra RAI, indubbiamente), la compagna Liliana salta la staccionata e racconta la storia del principale uomo politico dell’immediato dopoguerra italiano, nonché il più importante esponente della Democrazia Cristiana degli anni quaranta. Sulle tracce di… Read More De Gasperi, l’uomo della speranza | Liliana Cavani (2005)

Colpo di Stato | Luciano Salce (1969)

Ha avuto una certa eco negli ultimi giorni in seguito alla tragicomica situazione politica scaturita dalle ultime elezioni politiche, ma per quarant’anni non se l’è filato nessuno. È il film maledetto di Luciano Salce, uno dei più poliedrici e dimenticati funamboli dello spettacolo nostrano, attore sopraffino e regista non di rado capace di acuti inattesi… Read More Colpo di Stato | Luciano Salce (1969)

La Cina è vicina | Marco Bellocchio (1967)

Nonostante comprenda perfettamente il diverso impatto sociale e cinematografico de I pugni in tasca, dirompente esordio di due anni prima, ed essendo consapevole del valore storico dell’opera prima di Bellocchio, tuttavia a me La Cina è vicina è piaciuto di più. Mi sembra che, a livello sintattico, sia un film più omogeneo, con un ritmo così rapido da… Read More La Cina è vicina | Marco Bellocchio (1967)

Il sospetto | Francesco Maselli (1975)

Forse il corso del tempo non ha giovato al film del “valoroso compagno” Maselli (cit. Gassman ne La terrazza). Quel che trasmette oggi Il sospetto è probabilmente un altro messaggio rispetto all’intento originario. Se allora c’era la strenua esigenza di rivendicare l’operato clandestino del Partito Comunista nel terribile periodo fascista, oggi si percepisce maggiormente l’atmosfera cupa e subdola… Read More Il sospetto | Francesco Maselli (1975)

Il caso Mattei | Francesco Rosi (1972)

Attraverso il giornalismo d’inchiesta e l’indagine socio-politica, Francesco Rosi (sostenuto in sede di sceneggiatura da Tonino Guerra) semina dubbi, ricerca indizi con puntigliosa meticolosità, batte molte strade per cercare di cavare un barlume di verità da una delle vicende più complesse e misteriose del dopoguerra italiano (a tal proposito è più che convincente la scena… Read More Il caso Mattei | Francesco Rosi (1972)