Venezia 75 | Recensione: Suspiria

Guadagnino coglie di Argento un universo esoterico che non può fare a meno dell’ancoraggio alla realtà, lasciandone deflagrare le ossessione in una partitura dissonante ed armoniosa al contempo dalla durata dilatata (Suspiria del 1976 durava poco più di un’ora e mezza, qui ci si allunga di un’altra ora…) quasi per sottolinearne la suggestione saggistica: una riflessione sull’horror.… Read More Venezia 75 | Recensione: Suspiria

Recensione: Doppio amore

Bella trappola, quella di interpretare Doppio amore secondo gli strumenti che ci fornisce lo stesso film, buttandoci in un’inesauribile, magmatica, ardimentosa riflessione psicologica su uomini duplicati, rapporti tra gemelli, transfert, perversioni sessuali… … Read More Recensione: Doppio amore

La valle dell’Eden | Elia Kazan (1955)

Nessuno più nella storia del cinema potrà mai essere bello splendente titanico istintivo tenero crudele cinico infantile vissuto come lo è stato, lo è e lo sarà James Dean, la perfezione dell’imperfezione mai apparsa sul grande schermo. Se Gioventù bruciata è il suo vangelo e Il gigante è il suo congedo, La valle dell’Eden è il suo capolavoro recitativo. Sorretto dalla… Read More La valle dell’Eden | Elia Kazan (1955)

Maledetto il giorno che t’ho incontrato | Carlo Verdoe (1992)

Bernardo, musicologo impegnato nella stesura di una biografia su Jimi Hendrix e dipendente da ogni tipo di farmaco, viene scaricato da Adriana, che scappa con un altro. L’unico argine alla sua depressione è l’analista Altieri, nel cui studio incontra Camilla, attrice in analisi da cinque anni ed innamoratasi del medico. Prima come messaggero di biglietti amorosi… Read More Maledetto il giorno che t’ho incontrato | Carlo Verdoe (1992)

Terapia d’urto | Peter Segal (2003)

Giocando sul tema del doppio (un matto sano costretto a farsi curare da finto sano che in realtà è matto vero), con spruzzate di discutibilissima psicanalisi, questa commedia gradevole e buffa sulla gestione dell’ira vive di momenti sicuramente densi di ritmo e scorrevolezza, come l’incontro con il travestito e la capatina dai buddisti, e di… Read More Terapia d’urto | Peter Segal (2003)

La prima volta di Jennifer | Paul Newman (1968)

Anomala opera prima di Paul Newman. E soprattutto generosa. Non sceglie, come molti suoi colleghi, di trattare un tema affine alle proprie corde (e a cui non sempre si è all’altezza) o di mettere in scena un one man show in cui sfoggiare tutto il proprio virtuosismo. Newman propone un veicolo artistico all’adorabile moglie Joanne… Read More La prima volta di Jennifer | Paul Newman (1968)

A Dangerous Method | Recensione

A DANGEROUS METHOD (Francia-G.B.-Canada-Germania-Svizzera, 2011) di David Cronenberg, con Keire Knightley, Michael Fassbender, Viggo Mortensen, Vincent Cassel. Biografico drammatico. *** Di primo acchito, non sembrerebbe nemmeno un film di David Cronenberg. Qualcuno ha tirato in ballo l’idea che se fosse stato diretto da un regista europeo, il film sarebbe stato valutato in maniera più secca… Read More A Dangerous Method | Recensione

La condanna | Marco Bellocchio (1991)

Quando gli si fa notare che, almeno a livello cinematografico, il connubio con il discusso psicanalista romano Massimo Fagioli non ha prodotto granché di buono, il buon Marco si mette sempre sulla difensiva. D’altronde, per quanto si sia allontanato dai fagiolini, è indubbio che quell’esperienza gli abbia lasciato un segno importante, e, conoscendo la passione… Read More La condanna | Marco Bellocchio (1991)

Habemus Papam | Recensione

HABEMUS PAPAM (Italia-Francia, 2011) di Nanni Moretti, con Michel Piccoli, Nanni Moretti, Jerzy Stuhr, Margherita Buy, Renato Scarpa, Franco Graziosi, Camillo Milli, Roberto Nobile, Peter Boom, Dario Cantarelli, Roberto De Francesco, Manuela Mandracchia, Cecilia Dazzi. Commedia drammatico. ***** Volontariamente non ho letto il servizio de L’Espresso di qualche tempo fa che anticipava il film. Non l’ho letto… Read More Habemus Papam | Recensione

Ma che colpa abbiamo noi | Carlo Verdone (2003)

La terapia di gruppo di una manica di disperati è guidata da una vegliarda analista che ha la bella idea di crepare durante una seduta. Lasciati in mano ad un cristo che non si fa vivo nonostante tante suppliche (emblematico l’urlo del morettiano paziente Fabio Traversa durante il funerale), i derelitti decidono di procedere senza l’ausilio di… Read More Ma che colpa abbiamo noi | Carlo Verdone (2003)

Confidenze troppo intime | Patrice Leconte (2004)

Emozioni forti in questo intrigante film di Patrice Leconte, tra i talenti migliori della cinematografia transalpina contemporanea. La psicanalisi ha sempre affascinato il cinema, che quando si fa arte ha molti punti in comune con la dottrina inaugurata da Freud. Questo Confidenze troppo intime sembra avere solo un superficiale collegamento con il tema psicanalitico, ma… Read More Confidenze troppo intime | Patrice Leconte (2004)

What Women Want – Quello che le donne vogliono | Nancy Meyers (2000)

Il maschilista ed aitante Nick Marshall se la spassa nell’azienda Nike dove svolge brillantemente la professione di pubblicitario e si è guadagnato una rispettosa fama di sciupafemmine. Finché una scossa elettrica gli dà la possibilità di ascoltare i pensieri delle donne con cui viene a contatto. Equivoci, ma molta fortuna. Ed una nuova vita. Il… Read More What Women Want – Quello che le donne vogliono | Nancy Meyers (2000)

La stanza del figlio | Nanni Moretti (2001)

Avevamo lasciato la persona Nanni Moretti che si fa personaggio Nanni Moretti alle prese con la nascita del figlio in Aprile. Tre anni dopo la ritroviamo alle prese con la morte di un figlio certamente più grande, e, probabilmente, con uno dei vertici della sua maturità. Emozionante è forse l’aggettivo che più s’addice a questo melodramma… Read More La stanza del figlio | Nanni Moretti (2001)

Bianca | Nanni Moretti (1984)

Ed ecco Nanni Moretti alle prese con una storia che lo coinvolge solo parzialmente, se si considerano gli pseudo-autobiografici (o autoreferenziali?) Ecce Bombo e Sogni d’oro. Dico questo perché Bianca è il suo primo film in cui la storia ha una unità d’azione non frammentaria, più matura e ragionata. Non si distacca da Michele Apicella, ma ora non è più… Read More Bianca | Nanni Moretti (1984)