Recensione: La linea verticale

La linea verticale risponde alla recente esigenza della tv pubblica di incontrare un pubblico nuovo e rinnovato, per di più proponendolo prima sulla sua piattaforma on demand e solo in un secondo momento su Raitre. Intuisce nella questione del formato la chiave per emanciparsi dalle lunghe durate della prima serata generalista, raccogliendo nell’arco di poco meno di quattro ore un’idea di narrazione puramente televisiva per forme e contenuti.… Read More Recensione: La linea verticale

La faccia di Toni Bertorelli

La sua vita borderline, Toni Bertorelli, l’aveva appena raccontata in un’autobiografia uscita l’inverno scorso. Chi aveva imparato a conoscerlo negli ultimi trent’anni di carriera poteva soltanto immaginare cosa ci fosse dietro la faccia segnata di questo finissimo attore che dimostrava più della sua età. Tant’è che quando Paolo Sorrentino (uno che difficilmente sbaglia le facce)… Read More La faccia di Toni Bertorelli

La meglio gioventù | Marco Tullio Giordana (2003)

Lungo quarant’anni di vita italiana, dall’alluvione di Firenze del 1966 al 2004, assistiamo alle vite dei quattro fratelli Carati, figli dell’intraprendente e simpatico Giuseppe e della severa ed affettuosa maestra Adriana: Giovanna, che diventerà rigido magistrato; Nicola, futuro psichiatra; Matteo, che sceglie la polizia; e Francesca, che sposerà l’economista Carlo, amico intimo dei due maschi.… Read More La meglio gioventù | Marco Tullio Giordana (2003)

I complessi | Dino Risi, Franco Rossi, Luigi Filippo D’Amico (1965)

Film in tre episodi, tipico per l’epoca. Tre episodi sui complessi: nel primo un timido impiegatino non riesce a dichiararsi alla giovane collega di cui è innamorato; nel secondo un onorevole benpensante deve nascondere un film compromettente che la moglie ha girato prima del matrimonio; e nel terzo un fenomenale aspirante telegiornalista non riesce ad essere… Read More I complessi | Dino Risi, Franco Rossi, Luigi Filippo D’Amico (1965)

Galileo | Liliana Cavani (1968)

All’origine di uno dei film più visceralmente laici (senza essere laicista) del cinema italiano, non c’è semplicemente l’imprescindibile testo letterario di Bertolt Brecht ma un’analisi approfondita più sul contesto nel quale è immerso il protagonista rispetto ai turbamenti personali che si evincevano nell’opera teatrale. Certamente è palese, specie nella seconda parte, la condizione emotiva di… Read More Galileo | Liliana Cavani (1968)