Venezia 75 | Recensione: 22 luglio

Cinema civile molto corretto e rispettoso, forse più utile che indispensabile, ma proprio nel personaggio del ragazzo (Anders Danielsen Lie, molto bravo) trova la sua forza, perché trasmette con grande compassione il trauma di un superstite che non desidera altro che non essere vivo.… Read More Venezia 75 | Recensione: 22 luglio

Salvatore Giuliano | Francesco Rosi (1962)

Ha senso parlare, ancora una volta, dell’inequivocabile importanza capitale di un film del genere? Ha certamente senso, non soltanto perché l’occasione del restauro impone un’indispensabile confronto, ma perché Salvatore Giuliano è quel che si dice un film seminale. La bussola del cinema civile, dell’inchiesta cinematografica, del film storico all’italiana, di tutto il cinema europeo oserei dire. Un… Read More Salvatore Giuliano | Francesco Rosi (1962)

Contro Gli anni spezzati

Non è soltanto una brutta fiction, Il commissario, primo atto di una trilogia sugli anni di piombo prodotta per il servizio pubblico, Gli anni spezzati (con buona pace di Peter Weir): è una cattiva azione, un’operazione totalmente sbagliata, una involontaria parodia. Il regista Graziano Diana, già sceneggiatore per Ricky Tognazzi (quando il figlio di Ugo pareva essere un… Read More Contro Gli anni spezzati

Romanzo di una strage | Recensione

Film necessario da un punto di vista civile, come già ho detto, e anche perché riempie un vuoto cinematografico e pare naturale che ad occuparsi della faccenda siano Rulli e Petraglia. Le perplessità subentrano quasi prontamente. Fondamentalmente il grande errore che commette il rischioso film è quello di essere ellittico quando potrebbe essere più didascalico e didascalico dove dovrebbe essere ellittico.… Read More Romanzo di una strage | Recensione