Venezia 74 | Recensione: Zama

Un grande sforzo economico e il meglio dei talenti su piazza per costruire un film che in ogni sua immagine esige di lasciare il segno, parlando alla propria terra in una prospettiva cosmopolita, cercando nel genius loci uno spettacolo accessibile ad una platea vasta attraverso suggestioni riferite ad immaginari esterni a quello argentino.… Read More Venezia 74 | Recensione: Zama

Che c’entriamo noi con la rivoluzione? | Sergio Corbucci (1972)

Un capocomico dal nome ridicolo (Guido Guidi) va con la sua compagnia in tournée in Messico, dove conosce un prete, segretario di un cardinale in missione religiosa. Mettono un attimo giù la testa e si ritrovano nel mezzo della rivoluzione e vamos a matar compañeros. Nonostante l’originalità di una storia non banale, almeno per i… Read More Che c’entriamo noi con la rivoluzione? | Sergio Corbucci (1972)

11° Biografilm Festival | Recensione: The Troublemaker

THE TROUBLEMAKER (Italia-U.S.A.-Cuba-Nicaragua, 2014) di Roberto Salinas. Documentario. *** Cosa faccia esattamente l’Onu non è semplice da dire: cooperazione tra i popoli per la pace del mondo, certo, ma come? Più che trattare la macchina burocratica di un’organizzazione enorme e fragilissima, con budget ridicolo e membri religiosi, Roberto Salinas focalizza l’attenzione sul mandato del nicaraguese… Read More 11° Biografilm Festival | Recensione: The Troublemaker

Missing – Scomparso | Costa-Gavras (1982)

È uno di quei film che ti fa provare vergogna. Non tanto perché ti senti responsabile, ma perché ti fa vergognare di appartenere alla stessa comunità degli uomini di cui fanno parte anche certe persone. Capita con i film sull’olocausto, sulle grandi tragedie. Missing ritorna all’archetipo del cinema civile: lo è allo stato puro, perché denuncia con… Read More Missing – Scomparso | Costa-Gavras (1982)

Assassini dei giorni di festa | Damiano Damiani (2000)

Vagamente arrangiato, senza una reale ragion d’essere, dall’impostazione teneramente fuori tempo ma anche irrimediabilmente fuori luogo (nonché fortemente teatrale), è a tutt’oggi l’ultimo film (e penso resterà tale) di Damiano Damiani, che almeno non lascia come ultimo esempio del proprio mestiere quell’attentato di Alex l’ariete. Tratto dal romanzo dell’autore argentino Marco Denevì, è una specie di… Read More Assassini dei giorni di festa | Damiano Damiani (2000)

I ragazzi venuti dal Brasile | Franklin J. Schaffner (1978)

All’origine c’è un’idea folle, contenuta nel romanzo omonimo di Ira Levin: un nostalgico e sadico medico nazista ha esportato dal corpo morente del Fuhrer campioni di tessuto, generando poi novantaquattro maschi sparsi per il mondo condannati a vivere un’esistenza analoga a quella del piccolo Hitler (padre maturo, madre giovane e sottomessa, insegnanti che non lo… Read More I ragazzi venuti dal Brasile | Franklin J. Schaffner (1978)

Figli/Hijos | Marco Bechis (2002)

La ricognizione del dolore, ma Gadda non c’entra. Hijos è una storia attraversata dalla linea di frontiera rappresentata dal dolore, l’ultimo dei sentimenti al quale sembriamo condannati per scontare l’ingiustizia del secolo scorso. È il racconto lucido di un’inchiesta esistenziale (ma anche sociale) sulle radici estirpate dalla terra d’origine e ripiantate in un luogo sicuro. Una ricerca… Read More Figli/Hijos | Marco Bechis (2002)