Matrimonio all’italiana | Vittorio De Sica (1964)

«Teng’ tre figli»: è questa la battuta che rompe l’equilibrio instabile della vicenda. «I figli so’ figli» è quella che la chiude con agrodolce delicatezza. È una rottura che riguarda la seconda parte del film, maggiormente affine alla sua origine teatrale e slegata dai flashback che arricchiscono la narrativa del primo tempo. Ora si potrebbe… Read More Matrimonio all’italiana | Vittorio De Sica (1964)

Recensione: Riccardo va all’inferno

Forse cosciente di essere in un momento determinante della sua carriera, la regista applica una debordante logica dell’accumulo, sempre sopra le righe, non rinunciando inoltre al ricordo del mai rimosso Tano da morire (le tre donne sul divano, le forme generose, i cori). Troppa roba.… Read More Recensione: Riccardo va all’inferno

La notte dell’iguana | John Huston (1964)

Quella grande fucina di soggetti che fu Tennessee Williams sta all’origine di questo arrischiato film che John Huston girò in un’impervia penisola del Messico. Le tematiche del grande autore teatrale americano sono ravvisabili solo per vie traverse: al centro dell’attenzione ci sono Dio e la fiducia da riporgli, il problema del credere in qualcosa o… Read More La notte dell’iguana | John Huston (1964)

13° Biografilm Festival | Recensione: Io danzerò (La danseuse)

Pioniera della danza contemporanea, capace di rivoluzionare il panorama artistico con le sue performance vorticose ed elettriche, la figura di Loïe Fuller, che catalizzò l’attenzione anche alle origini del cinema per l’impatto spettacolare della sua opera, diventa protagonista di una biografia romanzata.… Read More 13° Biografilm Festival | Recensione: Io danzerò (La danseuse)

La faccia di Toni Bertorelli

La sua vita borderline, Toni Bertorelli, l’aveva appena raccontata in un’autobiografia uscita l’inverno scorso. Chi aveva imparato a conoscerlo negli ultimi trent’anni di carriera poteva soltanto immaginare cosa ci fosse dietro la faccia segnata di questo finissimo attore che dimostrava più della sua età. Tant’è che quando Paolo Sorrentino (uno che difficilmente sbaglia le facce)… Read More La faccia di Toni Bertorelli

7 minuti | Recensione

7 MINUTI (Italia, 2016) di Michele Placido, con Ambra Angiolini, Cristiana Capotondi, Fiorella Mannoia, Ottavia Piccolo, Maria Nazionale, Violante Placido. Drammatico. ** ½ Due film usciti nello stesso periodo di 7 minuti sembrano dialogare idealmente con il film di Michele Placido. L’uno, scontato, è Io, Daniel Blake per il tema coevo (che cos’è il lavoro oggi); l’altro, più personale,… Read More 7 minuti | Recensione

D’amore si muore | Carlo Carunchio (1972)

Scritto nel 1958, D’amore si muore rappresenta la prima collaborazione di Peppino Patroni Griffi con gli attori della mitica Compagnia dei Giovani (Giorgio De Lullo, Romolo Valli, Rossella Falk, Elsa Albani, Annamaria Guarnieri, Umberto Orsini, Ferruccio De Ceresa) e va letta proprio considerando questa particolarissima relazione tra il drammaturgo che scrive appositamente per i teatranti in virtù… Read More D’amore si muore | Carlo Carunchio (1972)

Le lacrime amare di Petra von Kant | Rainer Werner Fassbinder (1972)

Nell’ambito dell’annosa ed oziosa questione sul senso dell’espressione “teatro in scatola” (diciamo così: i limiti di un testo teatrale portato al cinema), Le lacrime amare di Petra von Kant può essere un illuminante esempio. Strutturato in quattro atti, drammaturgicamente abbastanza rigorosi, potrebbe apparire come una riproposizione cinematografica senza particolari invenzioni al di là della potenza teatrale d’origine.… Read More Le lacrime amare di Petra von Kant | Rainer Werner Fassbinder (1972)

Metti, una sera a cena | Giuseppe Patroni Griffi (1969)

Mostro del teatro italiano del Novecento, forse unico grande drammaturgo del secondo dopoguerra assieme a Diego Fabbri (escludendo il genio inarrivabile di Eduardo), il benamato e dimenticato Giuseppe Patroni Griffi ebbe la sciagurata idea di trasporre sul grande schermo uno dei suoi due capolavori teatrali (l’altro è Prima del silenzio, ultima interpretazione di Romolo Valli), portato… Read More Metti, una sera a cena | Giuseppe Patroni Griffi (1969)

Tutto può accadere a Broadway | Recensione

TUTTO PUÒ ACCADERE A BROADWAY (SHE’S FUNNY THAT WAY, U.S.A., 2015) di Peter Bogdanovich, con Owen Wilson, Imogene Poots, Jennifer Aniston, Will Forte, Kathryn Hann, Rhys Ifans. Commedia. **** I fatti sono diversi della realtà, dice più o meno il prologo che esplica il mood della storia, come nei film dei bei tempi che furono:… Read More Tutto può accadere a Broadway | Recensione

Basta guardarla | Luciano Salce (1970)

In un clima di affetto e tenerezza, Luciano Salce infila una delle sue migliori commedie omaggiando la spesso ripudiata tradizione dell’avanspettacolo nostrano, fucina di mediocri vanagloriosi e di talenti incompresi, fonte di divertimento disimpegnato per le province e non solo e soprattutto mondo parallelo di personaggi eternamente deputati all’arte di arrangiarsi. Non sempre apprezzato, è… Read More Basta guardarla | Luciano Salce (1970)

Birdman | Recensione

BIRDMAN (U.S.A., 2014) di Alejandro González Iñárritu, con Michael Keaton, Edward Norton, Emma Stone, Naomi Watts, Zach Galifianakis, Amy Ryan, Andrea Riseborough. Commedia. **** ½ Spettacolare virtuosismo visionario, ragionato e delirante, Birdman è l’applicazione più compiuta del metodo di Alejandro González Iñárritu al cinema americano, un affettuoso accoltellamento al cinema americano e un’operazione metatestuale dentro e sul cinema americano.… Read More Birdman | Recensione

Miseria e nobiltà | Mario Mattoli (1954)

Dalla commedia di Eduardo Scarpetta, che a sua volta si era ispirato ad una pochade francese, una delle pellicole più spassose e divertenti interpretate dal Principe De Curtis. Forse perché con una struttura, se non solida, almeno importante, non solo un canovaccio sul quale ispirarsi ma una vera e propria sceneggiatura che al meglio sfrutta… Read More Miseria e nobiltà | Mario Mattoli (1954)

Sils Maria | Recensione

SILS MARIA (CLOUDS OF SILS MARIA, Francia-Germania-Svizzera, 2014) di Olivier Assayas, con Juliette Binoche, Kristen Stewart, Chloe Grace Moretz, Brady Corbet, Johnny Flinn. Drammatico. *** ½ Signore e signori. va adesso in scena il film più inquietante dell’anno («È tutto inquietante ormai» si lamenta la star protagonista Maria Enders della povertà lessicale e concettuale contemporanee).… Read More Sils Maria | Recensione