Maddalena | Augusto Genina (1954)

pubblicato su Cinefilia ritrovata il 28 giugno 2017 Al di là del suo stato di film dimenticato, nascosto nella memoria di chi lo vide all’epoca, vessato dal tempo, Maddalena ha un bisogno disperato di essere restaurato perché è uno dei guilty pleasure più clamorosi degli anni Cinquanta. Realizzato per festeggiare in pompa magna il cinquantesimo anniversario della… Read More Maddalena | Augusto Genina (1954)

Recensione: 40 sono i nuovi 20

40 SONO I NUOVI 20 (HOME AGAIN, U.S.A., 2017) di Hallie Meyers-Shyer, con Reese Witherspoon, Micheal Sheen, Lake Bell, Nate Wolff, Candice Bergen, Pico Alexender, Lola Flanery, Jon Rudnitsky, Reid Scott. Commedia romantica. ** È l’opera prima della figlia di Nancy Meyers e Charles Shyer. Un passaggio di testimone? Anche. L’autoritratto attraverso una vita altrui? Forse.… Read More Recensione: 40 sono i nuovi 20

Venezia 74 | Recensione: Il colore nascosto delle cose

Attraversando le esistenze in bilico dei due personaggi, Soldini sperimenta diverse scelte registiche: quando sono soli e sperduti, li chiude nei quattro terzi di un formato soffocante; insieme, aprono letteralmente l’inquadratura alla scoperta della progressiva esperienza della felicità; d’altro canto, il mondo circostante ad Emma è fuori fuoco, inafferrabile agli occhi di una donna che non può fermarsi alle apparenze.… Read More Venezia 74 | Recensione: Il colore nascosto delle cose

Summertime – 7 | Casotto | Sergio Citti (1977)

Nell’anno di grazia 1977, acme simbolico degli anni di piombo prima dell’omicidio Moro nonché apice di un cinema mai più così dentro – anche standone fuori – la complessità della realtà contemporanea (Una giornata particolare, Un borghese piccolo piccolo, In nome del papa re, Padre padrone, Io ho paura…), Sergio Citti raggiunge a sua volta… Read More Summertime – 7 | Casotto | Sergio Citti (1977)

Summertime – 5 | Ferie d’agosto | Paolo Virzì (1996)

Opus numero secondo del più acuto osservatore della realtà nostrana che piglia il Belpaese per quel che è, ossia un delirante paese allegramente votato al suicidio. Siamo nel 1995, da un anno Silvio Berlusconi è sceso in politica e il suo governo è già caduto per mano della Lega, aprendo la strada alla stagione dell’Ulivo.… Read More Summertime – 5 | Ferie d’agosto | Paolo Virzì (1996)

Summertime – 2 | L’ombrellone | Dino Risi (1965)

Il boom è finito e siamo solo al millenovecentosessantacinque. Un altro paio d’anni e vai con la contestazione giovanile. La comunità posta sotto la lente di De Concini e Risi è un gruppo di persone annoiate che ammazza il tempo con gli ultimi svaghi di una stagione morente. Il valore principale de L’ombrellone sta proprio in questa… Read More Summertime – 2 | L’ombrellone | Dino Risi (1965)

Summertime – 1 | Estate violenta | Valerio Zurlini (1959)

Se non fosse ancora chiaro, ribadiamolo: Valerio Zurlini era un dio di regista. Se non bastano il crepuscolare e disperato La prima notte di quiete e l’austero e commovente Cronaca familiare, è il caso di farsi travolgere dall’Estate violenta che portò sullo schermo nel 1959 sullo sfondo di una Romagna ancora disimpegnata ma già angosciata dalla guerra. Proprio la… Read More Summertime – 1 | Estate violenta | Valerio Zurlini (1959)

Il tesoro dell’Africa | John Huston (1953)

L’ultimo incontro cinematografico tra Humphrey Bogart e John Huston si svolge nell’incantevole Rapallo ed è come uno di quei racconti da dopopranzo, in cui gli amici, seduti in poltrona a sorseggiare amari e liquori, inventano aneddoti bizzarri o ricordano esperienze curiose, tutto filtrato dall’alcol che si incanala nelle vene alterando la prospettiva, la visione, lo… Read More Il tesoro dell’Africa | John Huston (1953)

Riflessi di un occhio d’oro | John Huston (1967)

John Huston pensò Riflessi di un occhio d’oro con una fotografia virata d’oro, anche se poi non fu stampato secondo il suo volere. Nelle rarissime occasioni in cui può essere visto come immaginato dal regista, la scelta risulta davvero geniale perché trasforma il film, già di per sé stranissimo, in un incubo allucinato, percorso da… Read More Riflessi di un occhio d’oro | John Huston (1967)

13° Biografilm Festival | Recensione: Parigi può attendere (Paris Can Wait)

PARIGI PUÒ ATTENDERE (PARIS CAN WAIT, U.S.A., 2016) di Eleanor Coppola, con Diane Lane, Arnaud Viard, Alec Baldwin. Commedia. ** Parte da un’esperienza personale, Parigi può attendere, esordio – meglio tardi che mai? – dell’ottantunenne Eleanor Coppola, moglie di Francis e madre di Sophia. Dietro la storia c’è un fatto davvero accaduto alla signora che, mentre… Read More 13° Biografilm Festival | Recensione: Parigi può attendere (Paris Can Wait)

Il pranzo della domenica | Carlo Vanzina (2003)

L’anziana matriarca di una famiglia della borghesia romana, che ogni domenica costringe le sue figlie con annessi congiunti a pranzare da lei, si rompe il femore. L’infortunio innesca una serie di sfortunati eventi, svelando la fragilità e l’ipocrisia del precario equilibrio familiare: Susanna è tradita dal marito avvocato, Sofia fugge dopo l’ennesimo compromesso rifiutato dall’integerrimo… Read More Il pranzo della domenica | Carlo Vanzina (2003)

Perfetti sconosciuti | Recensione

PERFETTI SCONOSCIUTI (Italia, 2016) di Paolo Genovese, con Marco Giallini, Valerio Mastandrea, Edoardo Leo, Giuseppe Battiston, Anna Foglietti, Alba Rohrwacher, Kasia Smutniak. Commedia. *** Commedia italiana contemporanea: bilancio. Unità di luogo, unità di tempo, unità d’azione. Cinema del riflusso, teatro della chiacchiera, la televisione che è in noi. Metti, una sera a cena, la borghesia… Read More Perfetti sconosciuti | Recensione

Metti, una sera a cena | Giuseppe Patroni Griffi (1969)

Mostro del teatro italiano del Novecento, forse unico grande drammaturgo del secondo dopoguerra assieme a Diego Fabbri (escludendo il genio inarrivabile di Eduardo), il benamato e dimenticato Giuseppe Patroni Griffi ebbe la sciagurata idea di trasporre sul grande schermo uno dei suoi due capolavori teatrali (l’altro è Prima del silenzio, ultima interpretazione di Romolo Valli), portato… Read More Metti, una sera a cena | Giuseppe Patroni Griffi (1969)