Venezia 75 | Recensione: I fratelli Sister

Come i Coen, anche Jacques Audiard si muove nel terreno del revisionismo, per quanto non nella prospettiva scopertamente postmoderna dei fratelli. Rinegozia il portato mitico del genere con un pubblico disposto ad accettare la messa in discussione dei simboli, dei riti, dei miti di un universo ormai da molti anni oggetto di nostalgico ripensamento con la consapevolezza di non poterne far altro che replicare criticamente i topos.… Read More Venezia 75 | Recensione: I fratelli Sister

Venezia 75 | Recensione: La ballata di Buster Scruggs

Sei cortometraggi con cui i Coen danno la loro versione in miniatura del concetto di “serie antologica”: sei storie che forse sono solo folgoranti spunti, che non reggono la lunga durata, ma che al contempo potrebbero benissimo essere espanse e dilatate in stagioni vere e proprie.… Read More Venezia 75 | Recensione: La ballata di Buster Scruggs

L’uomo che uccise Liberty Valance | John Ford (1962)

Quando scendi dal treno, quel treno che si ferma alla stazione nei primi minuti del film, percepisci immediatamente l’aria di nostalgia che pervade la storia. Il senatore Stoddard ha i capelli bianchi e qualche scheletro nell’armadio ormai fin troppo impolverato; sua moglie è la maschera del dolore, e si scioglie quando l’ex sceriffo del posto… Read More L’uomo che uccise Liberty Valance | John Ford (1962)

Americans – 5 | Gli spietati | Clint Eastwood (1992)

Probabilmente sì. Gli spietati (anzi: Unforgiven, letteralmente i non perdonati) è l’ultimo western possibile. È il crepuscolo degli dei, è l’inverno del nostro scontento (e poco importa se batte il sole selvaggio dell’America in cui si ammazzano i presidenti), è la chiusura di un ciclo. Quella che potrebbe essere scambiata superficialmente per nostalgia è in… Read More Americans – 5 | Gli spietati | Clint Eastwood (1992)

Una pistola per Ringo | Duccio Tessari (1965)

Ovvero, all’alba dei maccheroni western. Al soldo di uno sceriffo, in uno dei miliardi di paesini di quella tanto celebrata frontiera occidentale, il giovane e svelto Ringo, detto Faccia d’Angelo, s’infiltra nella banda di malviventi che pianifica un colpo alla banca. Inutile dire che vincerà il bene – o meglio, chi si elevava a difensore… Read More Una pistola per Ringo | Duccio Tessari (1965)

Quel treno per Yuma | James Mangold (2007)

Entrati ormai da tempo (c’è una data: Gli spietati, 1992; dopo di esso non c’è, forse, altro western possibile) nell’epoca autoreferenziale del post-western (anche un gran film come Terra di confine di Costner si inserisce inevitabilmente nel filone), non dobbiamo pretendere più di tanto dal genere. Qualche guizzo ogni tanto lo si percepisce (il citato Costner, Le tre sepolture, Jesse… Read More Quel treno per Yuma | James Mangold (2007)

La frustata | John Sturges (1956)

Il piccolo western diretto dal regista de I magnifici sette suscita interesse per alcuni motivi ben specifici. Senza ricchi mezzi – anzi, con una messinscena essenziale e per nulla enfatica – o enfatici artifizi tecnici, La frustata è un racconto inconsueto e raro sulla ricerca delle origini attraverso l’affermazione della propria dimensione umana, camuffato da una caccia all’oro che… Read More La frustata | John Sturges (1956)