Informazioni

Sono nato lo stesso giorno di Enzo Biagi, Romano Prodi e Filippo Inzaghi però di qualche anno dopo, diciamo il 1991. Francavilla mi ha cresciuto, Bologna mi ha intrappolato. Poiché ho fatto lo scientifico, mi sono laureato in Lettere e in Italianistica. Amo il cinema. E il mare di settembre, il Negroni sbagliato, Raffaele La Capria, le passeggiate nei vicoli. Tutto sommato devo dire che mi diverto.

Oltre ad essere un omaggio all’indimenticabile film di Mike Nichols, il nome di questo spazio (Il laureato) si riferiva a ciò che effettivamente sono: un laureato che sta cercando di capire cosa fare nella vita. Ho deciso di cambiarlo, mettendo il mio nome, perché in fondo sono diventato anche altro. Sono abbastanza restio a dirlo ma ho vinto il Premio Alberto Farassino – Scrivere di cinema come miglior critico under 25: e lo dico solo perché è intitolato ad un critico immenso.

Vedo e scrivo di film, diciamo.