Via Paradiso | Luciano Odorisio (1988)

A Chieti, effettivamente, c’è una Via Paradiso. Luciano Odorisio, abruzzese teatino, ci imbastisce una storia di passioni perdute, ponendo al centro della scena Francesco, gestore di un cinema che casca a pezzi, e Giulia, la vecchia fiamma di ritorno. Sbaglia chi l’ha accreditato come un film che lamenta la morte del cinema in sala. Se non altro perché quello che in origine avrebbe dovuto essere l’elemento fondamentale del racconto (il cinema nelle sue forme) si perde per strada, limitandosi a rivestire solamente il ruolo di un luogo, vuoi anche dell’anima.

Però quella sala del cinema Eden non fa pulsare come quella del Nuovo cinema Paradiso immaginata da Giuseppe Tornatore. Sta lì, ci gira sì intorno una storia (la vendita della sala ad un gruppo di magnati dei multiplex americani), ma non regala emozioni. Paradossalmente, sarebbe potuta essere anche una libreria o un emporio, probabilmente non sarebbe cambiato nulla.

Risultati immagini per via paradiso film

Il fulcro dinamico del film sta nello sviluppo sentimentale dei due protagonisti: come nella già citata opera di Tornatore, è il tentativo di far rivivere un amore e, a differenza di Totò ed Elena, tutto risulta più linearmente realizzabile. Sembrerebbe così, ma le presunte sorprese sono in agguato.

Purtroppo Via Paradiso non scuote, è solamente un film che non centra nemmeno il bersaglio del sentimentalismo per sviare per le strade del romanticismo più mieloso. Tant’è, infatti, che Via Paradiso, al di là del valore metaforico del nome, non è affatto il recapito del cinema Eden, bensì quello dell’abitazione di Giulia.

Odorisio non ha preferito questo percorso e ha battuto quelle più banali. Si svolge a Chieti, elegante e pigra cittadina, raramente vista sul grande schermo, già sfondo del bel Sciòpen, ma si odono anche i nomi di Fara San Martino, Pescara, Guardiagrele e Francavilla, dove un amico di Francesco vorrebbe attraccare il proprio fantomatico yacht. Promosso a pieni voti il chietino di Michele Placido, a cui dà le giuste sfumature e soprattutto l’adeguata cadenza strisciante.

VIA PARADISO (Italia, 1988) di Luciano Odorisio, con Michele Placido, Angela Molina, Guido Celano, Silverio Blasi, Fiorenza Marchegiani, Fabio Traversa. Commedia drammatica. **

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...