La valle dell’Eden | Elia Kazan (1955)

Nessuno più nella storia del cinema potrà mai essere bello splendente titanico istintivo tenero crudele cinico infantile vissuto come lo è stato, lo è e lo sarà James Dean, la perfezione dell’imperfezione mai apparsa sul grande schermo. Se Gioventù bruciata è il suo vangelo e Il gigante è il suo congedo, La valle dell’Eden è il suo capolavoro recitativo.

Sorretto dalla magnifica regia di Elia Kazan, totalmente al servizio della storia eppure dominatore assoluto della messinscena (si pensi al grande momento dell’arrivo di Burl Ives in camera di Dean: tutto avviene sul muro, è l’ombra di Ives a parlare con Dean; o al rimprovero di spalle a Dean in cui vediamo solo Julie Harris che parla), le cinquanta sfumature di Dean si muovono sullo schermo con la spaesata consapevolezza di avere poco tempo per dimostrare di essere affidabile.

Un po’ come il suo personaggio, protagonista di una tragedia, tratta da un romanzo di Steinbeck, dall’ispirazione biblica trasferita nei caldi territori del sud, un remake in chiave psicanalitica eppure né pedante né pesante della parabola di Caino e Abele, in cui non esistono buoni o cattivi ma solo vittime delle circostanze della vita, alla perenne ricerca dell’amore come fonte di salvezza e redenzione spirituale.

Risultati immagini per east of eden

Nessuno è più colpevole di un altro, ma una qualche menzione la merita la madre degenere di una memorabile Jo Van Fleet, vera chiave di lettura del personaggio di Dean (la sequenza dell’incontro nel bordello è indimenticabile), rappresentazione plastica della sua impossibilità di poter essere innocenti per sempre. È un film sul proprio destino segnato dagli altri, sulle prevedibili conseguenze malsane delle nostre azioni meno smaliziate ed interessate, sulle scelte che ci pongono di fronte all’opportunità di cambiare o no.

Americanissimo romanzo di formazione, melodrammatico, sudato ed ambiguo come i suoi abitanti, fotografato dalla luce meravigliosa di Ted McCord in Cinemascope e musicato da Leonard Rosenman, è uno dei film più belli di Kazan.

LA VALLE DELL’EDEN (EAST OF EDEN, U.S.A., 1955) di Elia Kazan, con James Dean, Julie Harris, Richard Davalos, Raymond Massey, Jo Van Fleet, Burl Ives. Drammatico. ****

Un pensiero riguardo “La valle dell’Eden | Elia Kazan (1955)

Rispondi a Road to Oscar – 2 | L’amore è una cosa meravigliosa | Henry King (1955) – BY LORENZO CIOFANI Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...