Recensione: Il segreto di una famiglia

Al cinema, in qualche parte d’Italia

BY LORENZO CIOFANI

LA QUIETUD (Argentina, 2018) di Pablo Trapero, con Martina Gusmán, Bérénice Bejo, Graciela Borges, Édgar Ramírez, Joaquín Furriel. Mélo noir. *** ½

Lungi dall’essere un monito che determina il mood della narrazione, “La quietud” è semplicemente il nome della grande tenuta di famiglia in cui fa ritorno Mia, da anni a Parigi dove abita con il compagno dal quale aspetta un figlio, in occasione dell’ictus che ha colpito il patriarca. In un momento così delicato, sua sorella Eugenia e sua mamma continuano a litigare senza troppi complimenti, mentre i troppi segreti accumulati negli anni sono destinati ad emergere.

Risultati immagini per la quietud

Lasciato ufficialmente fuori concorso per dare spazio ad un altro film argentino, l’ultimo opus di Pablo Trapero si proietta nuovamente nelle dinamiche malate della famiglia come nel precedente e strepitoso Il clan, sviluppando stavolta uno spiccato interesse nei confronti del femminile. In linea di massima la critica l’ha liquidato con…

View original post 311 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...